Rendez-vous al Museo Soulages

  • Il museo Soulages dall'esterno

    Il museo Soulages dall'esterno

    © C. Méravilles Grand Rodez

  • Pierre Soulages

    Pierre Soulages

    © Grand Rodez

  • Facciata in acciaio COR-TEN ossidato

    Facciata in acciaio COR-TEN ossidato

    © C. Meravilles

  • Le vetrate dell'abbazia di Conques

    Le vetrate dell'abbazia di Conques

    © Grand Rodez

  • L'interno del museo Soulages

    L'interno del museo Soulages

    © Grand Rodez

Rendez-vous al Museo Soulages avenue Victor Hugo 12000 Rodez fr

Uno scrigno dell’arte contemporanea

La città di Rodez, nell’Aveyron, possiede la grande fortuna di essere la culla di uno dei più grandi artisti contemporanei, Pierre Soulages.

Per la sua terra natale l’artista sente un attaccamento molto speciale. Ne è prova il dono di 500 opere conservate nel museo, aperto nel 2014, che porta il suo nome.

Questo sito culturale d’importanza mondiale ripercorre la carriera di Pierre Soulages che è forse il primo artista ad avere, da vivo, un luogo a lui dedicato, per la gioia dei visitatori.

Un artista multidisciplinare

Il “pittore del nero” come viene chiamato,  è un artista multidisciplinare della pittura contemporanea: spazia dalle opere a stampa (acqueforti, litografie, serigrafie), ai dipinti su tela e su carta, passando alle opere in vetro (vetrate), bronzo e rame … un meraviglioso lavoro esibito in uno spazio museale di 2500 m2!

Una facciata con una patina di ruggine

Anche l’edificio è davvero sorprendente. Cinque cubi ricoperti di acciaio COR-TEN, un tipo di acciaio dall’aspetto ossidato e patinato, le cui sfumature cromatiche ricordano i dipinti su carta Brous de Noix, (fra le opere più importanti dell’artista).

La costruzione evoca anche l’arenaria rosa della Cattedrale di Notre-Dame a Rodez, che si erge maestosa sullo sfondo della natura selvaggia dei Causses e delle Cévennes.

Tutta la luminosità del nero …

Dal verde al nero il passo è breve, per tornare al colore preferito del maestro, che occupa un posto molto speciale fra le opere del museo.

Il nero, che gioca a nascondino con la luce, sulle tele delle 20 opere denominate Outrenoirs (definizione per descrivere un mondo al di là del nero), che hanno segnato un periodo dell’artista , e ne rivelano anche la tendenza a mescolare l’arte di epoche diverse.

È sempre lo stesso artista che ha creato le 104 vetrate per l’Abbazia di Sainte-Foy a Conques (XI secolo) un omaggio ad uno dei luoghi più amati, che in gioventù ha risvegliato in lui la vocazione di pittore

Aperto ad una missione educativa e creativa

Al di là della sua missione culturale, questo museo – e l’ambiente verdeggiante in cui si trova – è anche un luogo da vivere, dove trascorrere il tempo libero, un luogo per la formazione e la promozione di artisti. emergenti con mostre temporanee.

Indirizzo

Musée Soulages
Jardin du Foirail
Avenue Victor Hugo
12000 Rodez