Rendez-vous alla Cathédrale Notre-Dame de Reims

  • Timpano della Cattedrale

    Timpano della Cattedrale

    © Atout France/Philippe Maille

  • Interno della Cattedrale di Reims

    Interno della Cattedrale di Reims

    © Atout France/Philippe Maille

  • Dettaglio in alto-rilievo della Cattedrale

    Dettaglio in alto-rilievo della Cattedrale

    © Atout France/Michel Angot

Rendez-vous alla Cathédrale Notre-Dame de Reims 51100 reims fr

La cattedrale di Reims è nota in tutto il mondo per essere uno dei modelli dell’arte gotica.

Più che essere una struttura architettonica, è un vero e proprio simbolo. È un luogo da non perdere, anche se non si è appassionati di storia.

Entrando in questo splendido scrigno di luce, potrai ammirare le luci che attraversano le mura, rivelando innumerevoli statue! Non c’è da sorprendersi quindi se questo monumento è classificato come Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1991.

Ti stai chiedendo cos’è che conferisce un carattere particolare a questa struttura? Il suo ruolo centrale nella storia della Francia da 800 anni. In effetti, la cattedrale di Reims è la culla dei re di Francia. Ha visto l’incoronazione di 33 sovrani in poco più di 1000 anni!

Tra loro, il battesimo di Clovis, intorno al 498, che diede vita al regno dei Franchi e dando a Reims il titolo di “ville de couronnement.

Capolavoro tecnico

Più di recente, è sempre a Reims che, nel 1962, fu ufficializzata la riconciliazione franco-tedesca. Una messa alla cattedrale in presenza del Generale de Gaulle e del cancelliere tedesco Adenauer gettò le basi per la costruzione europea.

Da un punto di vista architettonico, la cattedrale di Reims è da ammirare, in quanto testimonia la padronanza delle tecniche più innovative del XIII secolo.

Potrai ammirare l’armonia delle sue proporzioni e la purezza delle linee, che danno un carattere di unicità a questo capolavoro dell’arte religiosa di 150 m di lunghezza e torri che si innalzano a 80 m dal tetto

Ampie aperture

Anche gli archi rampanti fungono da elementi decorativi, simboleggiano l’eleganza della cattedrale di Reims.

Grazie a questi archi che sostengono la struttura dell’edificio, è stato possibile costruire aperture più ampie, lasciando così entrare più luce attraverso le magnifiche vetrate. Nel corso delle sue evoluzioni, la cattedrale è diventata quel vero e proprio scrigno di luce voluto in origine dai costruttori all’inizio del XIII secolo.

L’Angelo sorridente

Inoltre, anche le 2.300 statue partecipano alla bellezza dei luoghi: statue-colonne, cunei (blocchi di pietra), infissi, tabernacolo, figure in rilievo (interno ed esterno) e il celebre Angelo sorridente…

Tutto questo conferisce a Notre-Dame di Reims il titolo di cattedrale gotica più ricca di sculture.

Maggiori informazioni

Cosa vedere

Nei dintorni