Rendez-vous alla Fondazione Louis Vuitton

  • Ingresso della Fondazione Louis Vuitton

    Ingresso della Fondazione Louis Vuitton

    © AFP PHOTO/BERTRAND GUAY

  • Vista della Fondazione Louis Vuitton

    Vista della Fondazione Louis Vuitton

    © Iwan Baan, 2014

  • Fondazione Louis Vuitton

    Fondazione Louis Vuitton

    © AFP PHOTO/BERTRAND GUAY

Rendez-vous alla Fondazione Louis Vuitton 8 Avenue du Mahatma Gandhi 75016 Paris fr

Tra vetro e cielo

Come un iceberg nel bel mezzo di Parigi, una nuvola di vetro fluttua sul Bois de Boulogne
No, non sei in un romanzo di fantascienza! Ma a Parigi, dove la Fondazione Louis Vuitton, che ha dato vita al progetto, ha varato un veliero di vetro che viaggia attraverso l’arte contemporanea.

Ci troviamo di fronte a un capolavoro di architettura che è il risultato di un incontro. Quello tra l’architetto americano Frank Gehry e Bernard Arnault, presidente della Fondazione Louis Vuitton e mecenate, che aspira a promuovere e sostenere la creazione artistica contemporanea.

Il frutto di un incontro

La passione che essi hanno in comune sta veramente all’origine di questo edificio di sogno.

In uno dei più bei giardini di Parigi (il Jardin d’Acclimatation) i due uomini sono stati in grado di creare un luogo eccezionale ed emblematico del XXI secolo, per il quale i superlativi non mancano:il più innovativo, il più ecosostenibile, animato da moltissimi eventi, tanto che si può giustamente considerare il luogo culturale più aperto della Capitale.

Principi architettonici stravolti

Sì, questo vascello di vetro stravolge davvero i principi dell’architettura!

Un sofisticato gioco di travi di legno e di acciaio che si intrecciano, per sostenere 12 vele spiegate, di vetro trasparente, in forme diverse, che si staccano dalla struttura bianchissima in cemento, e che si riflettono in … uno specchio d’acqua!

Un’opera che si adatta come un camaleonte all’ambiente circostante

In effetti questo edificio è stato progettato per fondersi con lo spazio e l’ambiente circostanti.
Perciò le vele di vetro che avvolgono la struttura fatta di pannelli di cemento bianco, reagiscono alla luce a seconda dei capricci di madre natura: talvolta illuminandosi, talvolta diventando trasparenti; è davvero un’opera camaleonte.

Ci troviamo di fronte ad un’opera di dimensioni titaniche, come la tecnologia che è stata utilizzata – e talvolta inventata appositamente per questo progetto – che si adatta al volere dell’artista, al quale piace giocare con forme innovative.

Aperto alla creatività in tutti i sensi

Un capolavoro di architettura che veleggia in tutte le direzioni della creazione artistica moderna (del XX secolo) e contemporanea su una superficie di 3500m2, con l’intento di incoraggiare e promuovere la creazione artistica sia in Francia che nel mondo.

  • 11 sale espositive ospitano la collezione permanente della Fondazione Vuitton (collezioni di artisti famosi come Christian Boltanski, Pierre Huygues e Bertrand Lavier).
  • Un auditorium modulabile di 400 posti, decorato da una lunga cascata, è destinato ad accogliere degli eventi multidisciplinari.
  • Un ristorante, aperto con orario continuato dalle 10 alle 19, affidato alla guida dello chef J.L. Nomicos.

Assolutamente da non perdere la vista del magnifico panorama sul quartiere della Défense, il Bois de Boulogne e la Tour Eiffel, che si gode salendo sulle tre terrazze. Ti sentirai come la polena di un vascello della cultura!!

Indirizzo

Fondation d’entreprise Louis Vuitton
8 avenue du Mahatma Gandhi - Bois de Boulogne
75016 Parigi

Lo sapevi che: per edificare la Fondation Louis Vuitton, ci è voluto più acciaio che per la costruzione della Tour Eiffel.

* opere famose di Frank Gehry sono: il Museo Guggenheim di Bilbao, il Walt Disney Concert Hall di Los Angeles e la New York Tower.

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni