Rendez-vous alla Tour Eiffel

  • La Tour Eiffel al tramonto

    La Tour Eiffel al tramonto

    © Atout France/Franck Charel

  • La Tour Eiffel di notte

    La Tour Eiffel di notte

    © Atout France/Jean François Tripelon-Jarry

Physical Disability
Rendez-vous alla Tour Eiffel tour eiffel parigi fr

La Dame de Fer saprà come affascinarti

È senza dubbio la première dame di Francia, ma non abita in un palazzo principesco. Le rive della Senna sono il suo regno e sul manto verde dei jardins du Trocadéro, dal 1889, tutto il territorio le rende omaggio.

Hai indovinato: non stiamo parlando d’altro che della Tour Eiffel, simbolo della Francia ed emblema di Parigi.

300 metri d’altezza

Appena i tuoi occhi si posano su “La Belle Girafe en dentelle” (come amava descriverla il poeta Jean Cocteau), le tue pupille si dilatano.

La torre si innalza ai vostri piedi, come un invito a scalarla, ad ammirarla dall’interno, sotto le arcate di ferro.

Contemplare Parigi da 300 metri di altezza, un traguardo che si guadagna gradino dopo gradino: 1.665 per i più atletici o l’ascensore per gli amanti delle scalate vertiginose. Tre piani da dove poter abbracciare Parigi e il suo magnifico orizzonte.

Le Jules Verne

La felicità assoluta? Dichiarare il tuo amore con la capitale del romanticismo che fa da testimone.

O ancora, un pasto tête-à-tête al ristorante Le Jules Verne per indimenticabili momenti gastronomici a 125 m di altezza (2^ piano).

Ancora qualche gradino ed eccoti arrivato all’ultimo piano (il 3^). Sarai tra le nuvole a 276 m dal suolo per approfittare di una vista a 360° sulla capitale.

È già arrivato il momento di tornare a terra? Puoi anche prolungare questi magici momenti raggiungendo il 1^ piano per vivere ancora forti emozioni. Pavimenti di vetro per vertigini garantite a 57 m da terra… e un indimenticabile regalo nelle boutique del sito.

Domata la sig.ra Natura

E dire che questi momenti magici avrebbero potuto non accadere mai!

L’opposizione è stata forte per impedire la costruzione della Dame de Fer in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi (1889). E l’ingegnere, Gustave Eiffel, deve difendere con le unghie e con i denti il suo progetto.

Alle accuse di essere “inutile” e “mostruosa”, pronunciate da un insieme di artisti, Gustave Eiffel risponde che questa torre è un “riassunto della scienza contemporanea eretto alla gloria di Parigi”.

Da allora, le critiche cessarono. Dopo 2 anni, 2 mesi e 5 giorni di lavori, Eiffel offre questa vetrina del savoir-faire francese che sfida le leggi della fisica, imponendosi di fronte agli assalti dei venti.
Incrollabile, la tour Eiffel diventa, negli anni ’20, simbolo di modernità e avanguardia tecnologica.

La Dame de Fer avanza nella sua carriera di seduzione

Su Champ-de-Mars, quando arriva la sera, si riscopre la sua anima infantile quando la Bella rindossa i suoi abiti di luce!

A volte, in occasione di grandi eventi, gioca anche con il fuoco, come durante la festa nazionale del 14 luglio o per gli omaggi ai potenti del mondo.

Fatto straordinario, il monumento più visitato al mondo, non invecchia nemmeno un po’.

Alla fine del secolo scorso (1985-1990), la Tour Eiffel ha subito un piccolo ritocchino: nuovi ascensori (4 per pilone), una perdita di peso (1.343 tonnellate) e un’illuminazione degna della sua eleganza per continuare ad affermare la vocazione della città ospitante, Parigi, la Ville Lumière.

Indirizzo

Tour Eiffel
Champ de Mars
5 Avenue Anatole France
75007 Parigi

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni