Arco di trionfo a Parigi e il Milite ignoto

  • Arco di Trionfo

    Arco di Trionfo

    © V.Castro/SipaPress/CRT PIdF

  • Tomba del milite ignoto, Arco di Trionfo

    Tomba del milite ignoto, Arco di Trionfo

    © Livia Lérès (SIPA PRESS)

  • Fiamma del ricordo davanti alla tomba del Milite ignoto sotto l'Arco di Trionfo

    Fiamma del ricordo davanti alla tomba del Milite ignoto sotto l'Arco di Trionfo

    © Atout France/Franck Charel

  • Statua del Milite ignoto della Prima Guerra Mondiale, all'interno dell'Arco di Trionfo

    Statua del Milite ignoto della Prima Guerra Mondiale, all'interno dell'Arco di Trionfo

    © Atout France/Franck Charel

Arco di trionfo a Parigi e il Milite ignoto Place Charles de Gaulle 75008 Paris fr

Napoleone I ordina la costruzione dell’Arco di Trionfo in onore della Grande Armata che combatteva nelle guerre napoleoniche.

Nel 1806, all’indomani della battaglia di Austerlitz, Napoleone dichiara ai suoi soldati “Non rientrerete nelle vostre abitazioni se non sotto degli archi di trionfo”.

La Bastiglia?

Il monumento deve dominare Parigi e soddisfare il gusto dell’imperatore per l’Antichità romana. Napoleone desidera quindi che l’arco sia costruito al posto della Bastiglia, ad est di Parigi, dal versante del ritorno degli eserciti dalla guerra.

La place de l’Etoile scelta

La place de l’Etoile, più adatta, è finalmente scelta, sugli Champs-Elysees. Chalgrin e Raymon, gli architetti dell’Arco di Trionfo, si ispirano a quello di Tito a Roma.

Nel corso della sua costruzione, dal 1806 al 1836, l’Arco di Trionfo subisce a più riprese le conseguenze dei cambiamenti politici. Nel 1836, per la sua inaugurazione, rinnova la sua vocazione originaria: dare gloria agli eserciti della Repubblica e dell’Impero.

Il monumento diventa poi testimone di grandi manifestazioni nazionali, come il ritorno dalle ceneri di Napoleone I nel 1840 o la sfilata della liberazione di Parigi nel 1944. Ispirato agli archi antichi, questo monumento simbolo porta i nomi illustri della nazione.

Il Milite ignoto

Il monumento accoglie anche la tomba del Milite ignoto. L’idea di onorare un soldato, che simboleggia tutti colori che sono caduti al fronte per la patria, nasce nel 1916 con la Prima Guerra Mondiale.

All’indomani dell’armistizio del 11 novembre 1918 che mise fine al conflitto della grande Guerra, la Camera dei deputati e il Senato decidono all’unanimità, di accogliere nel Panthéon le spoglie di un soldato non identificato. Ma le associazioni degli ex soldati preferiscono che sia onorato nell’Arco di Trionfo.

Il Milite ignoto viene allora inumato sotto l’arco l’11 novembre 1921 e decorato della Legione d’onore. E la fiamma del ricordo viene accesa l’11 novembre 1923.

Da allora, non si è mai spenta: questa fiamma viene ravvivata ogni giorno alle 18.30 da una delle 900 associazioni francesi di ex combattenti.

Accesso

  • Metro: Charles de Gaulle-Étoile (linee 1 - 2 - 6)
  • RER A: Charles de Gaulle-Étoile

Indirizzo

Arc de Triomphe
Place Charles-de-Gaulle
75008 Parigi
Tel.: +33 (0)1 55 37 73 77

Articoli correlati