Il Camp des Milles di Aix-en-Provence : il Vel d’Hiv del Sud

  • Camp des Milles

    Camp des Milles

    © Camp des Milles

  • Camp des Milles Wagon

    Camp des Milles Wagon

    © Camp des Milles

Il Camp des Milles di Aix-en-Provence : il Vel d’Hiv del Sud Aix-en-Provence fr

Inaugurato a settembre 2012, il Camp des Milles di Aix-en-Provence, è oggi un luogo di memoria, museo di storia, e spazio di cultura patrimoniale e artistica. Unico campo di internamento e di deportazione ancora intatto e aperto al pubblico in Francia, si fonda da un lato sulla memoria e sulla storia della Shoah e i crimini di massa commessi durante la Seconda Guerra Mondiale, così come sulla resistenza contro questi crimini. D’altra parte, sfrutta le scoperte scientifiche che permettono di comprendere, a scopo preventivo, i processi che possono portare a questi crimini, e quelli che permettono di evitarli.  


Il Camp des Milles gode del sostegno di personalità « grandi portatori della memoria » : Simone Weil (Presidente onorario della Fondazione per la Memoria della Shoah), Elie Wiesel (Premio Nobel per la Pace), Serge Klarsfeld (Presidente dell’Associazione degli Amici della Fondazione del Camp des Milles), Denise Toros-Marter (Presidente dell’Associazione dei Deportati di Auschwitz Marsiglia-Provenza, Co-presidente dell’Associazione del Vagone-Ricordo e del Sito-Memoriale dei Mille)


La storia del Camp des Milles

Tra il 1942 e il 1944, 10.000 persone di 38 nazionalità, che fuggivano dal totalitarismo e dalle persecuzioni in Europa, furono internati nel Camp des Milles. La macchina dell’intolleranza condusse  nell’agosto e nel settembre 1942, 2000 uomini, donne e bambini ebrei, dal Camp des Milles a Drancy, e poi verso il campo di concentramento di Auschwitz. Queste 2000 persone facevano parte dei 10.000 ebrei di “zona libera”, consegnati ai nazisti dal Governo di Vichy. Aperto nel settembre del 1939 in una fabbrica di tegole, il Camp des Milles fu soprannominato il Vel d’Hiv del sud, conobbe 3 fasi, fili conduttori della visita del museo attuale :

 

  • Settembre dal 1939 a Giugno 1940 : un campo per « soggetti nemici » che uscivano dal Reich fuggendo dalla Germania nazista
  • Luglio 1940 a Luglio 1942: un campo per gli “indesiderabili” sotto il Governo di Vichy, furono internati nel Camp des Milles, in condizioni sempre più precarie, dei veterani delle Brigate Internazionali di Spagna e degli ebrei espulsi dal Palatinato, di Wurtemberg e del paese di Bade.
  • Agosto e Settembre 1942: un campo di deportazione di ebrei. Inizio luglio 1942, il capo del governo, Pierre Laval, propone di includere i bambini minori di 16 anni nelle deportazioni.

 

Il percorso di visita, distribuito su 15.000 m2  si sviluppa attorno a 3 tematiche:

 

  1. La parte « Storica »
  2. La parte « Memoriale »
  3. La parte « Riflessione »  

 


Mémorial du Camp des Milles

Chemin De la Badesse

13547 Aix en Provence

Tel : 04 42 39 17 11

 

 

 

Maggiori informazioni