Rendez-vous in Haute-Saône

  • © Yves Goux/Destination 70

  • © Destination 70

  • © FNPF/Destination 70

  • © M. Joly/CRT de Franche-Comté/Destination 70

Rendez-vous in Haute-Saône Rue Max Devaux 70000 Vesoul fr

Benvenuti in Haute-Saone!

La Haute-Saone, in Franca Contea, è un dipartimento a misura d’uomo che offre agli amanti della natura e della storia la possibilità di rimettersi in forma e ritrovare sé stessi. In un contesto genuino, dove gli uomini di oggi vogliono coniugare modernità e rispetto per l’ambiente, i savoir-faire non mancano di certo: è il caso dell’ebanisteria, della costruzione di automobili e delle nuove tecnologie. Terra piena di contrasti, la Haute-Saone ha un aspetto molto variegato, poiché si compone di cinque territori.

Vesoul in Val de Saone

In questa terra dalle molteplici sfaccettature, lasciati sedurre dalle acque tranquille del Saone, che scorre per 130 chilometri. La navigazione lungo questo fiume ti permetterà di scoprire uno scenario bucolico dove flora e fauna sono tutelate. Scopri anche il tunnel di Saint Albin, lungo 681 metri, la cui architettura evoca la facciata di un tempio Maya.

L’acqua è presente anche sotto forma di fontane, lavatoi e sorgenti che ti invitiamo a scoprire imboccando i 48 sentieri tracciati o passeggiando per i paesini. Nel cuore del dipartimento, la città di Vesoul offre diversi tipi di attività: velorail, navigazione, il parco acquatico Ludolac, la pesca, il karting, lo shopping, i mercatini dell’usato e la gastronomia locale.

Da non perdere gli eventi che hanno luogo durante l’anno nel dipartimento, come il festival del Cinema Asiatico, Jacques Brel, "International de Folklore", le “Estivales de Saône”, il triathlon e i mercatini dei produttori…Avrai solo l’imbarazzo della scelta!

Gray nell’ovest del dipartimento

Dai versanti di Champlitte alla vallata dell’Ognon, dai monti di Gy alla pianura del Saone, la zona di Gray è un ambiente omogeneo e caloroso.

Passeggiate culturali nella città di Gray, chiave di volta dell’economia del dipartimento per diversi secoli e i paesini di Ray-sur-Saône, Gy, Marnay, Pesmes, Champlitte, Charcenne e Lavoncourt, solo per citarne alcuni! Passeggiate golose tra formaggi, miele, carne di bisonte a Dampierre-sur-Salon, vigneti, marmellate, lumache e prodotti biologici. Di città in paesi, di sorpresa in scoperta, vieni a fare un giro con la famiglia o con gli amici a Theuley-lès-Lavoncourt (luogo di nascita di Jules Rimet, inventore della Coppa del Mondo di calcio) e a Soing, dove c’è una replica della Torre Eiffel.

La terra dei 7 fiumi

Nel cuore della Franca Contea potrai scoprire alcuni degli 84 paesini che compongono la terra dei 7 fiumi. Il fiume Ognon è un limite naturale tra la Haute-Saone e il Doubs; secondo fiume del dipartimento, l’Ognon scorre per paesaggi pieni di colori, paradisi per pescatori e amanti della canoa-kayak. A monte il fiume è un po’ agitato, ma in seguito le acque si fanno più tranquille. Lavatoi, fontane, mulini e vecchie dimore tracciano con eleganza la storia della Haute-Saone coi paesini di Fondremand, Montbozon, Filain e Rioz. A Fondremand si può vedere il torrione, la chiesa del XI secolo e gli elementi architettonici di questo paesino medievale iscritto nelle “Petites Cités Comtoises de Caractère”. Ritorna poi indietro nel tempo andando alla mugnaia di Fondremand, che continua le tradizioni di una volta al mulino e apprezza la qualità dei 23 sentieri per le passeggiate, di circuiti per ciclisti e di VTT, senza dimenticare i prodotti del territorio come i biscotti di Montbozon e il toté, che fanno la gioia dei golosi.

I Vosgi della Haute-Saone e i mille stagni

Qui le montagne, che si estendono da Passavant-la-Rochère a Ronchamp passando da Luxeuil-les-Bains e Lure, appaiono molto tondeggianti. I Vosgi del sud nascondono un sito eccezionale: i mille stagni. Paradiso per gli escursionisti, in una natura protetta, disseminata di stagni e torbiere. Tale paesaggio dà un senso di spaesamento, di immersione totale nella natura e di libertà, per avventurarsi per sentieri tracciati, scoprire luoghi come la cappella di Ronchamp concepita da Le Corbusier, rimettersi in forma alle terme di Luxeuil-les-Bains, divertirsi al Festival Musica e Memoria, assaporare i prodotti locali nei bistrot del dipartimento, visitare la ”Maison de la Négritude et des Droits de l’Homme” a Champagney, visitare l’ecomuseo di Fougerolles, il museo della Montagna, lo spazio Natura e Cultura del Castello Lambert e la vetreria di La Rochère, il sito più visitato del dipartimento.

L’area urbana

Molto legata all’area urbana di Belfort-Montbéliard e ai suoi 300000 abitanti, Héricourt è la seconda città della Haute-Saone per popolazione. Essa riunisce il fascino della cittadina tranquilla e della dimensione culturale e turistica offerta dalla grande città. Città natale delle automobili Peugeot e delle turbine di Alstom e General Electric, la scoperta del suo patrimonio industriale diventa una tappa irrinunciabile.

Situata all’entrata della Porta di Belfort e a qualche gomena dalla Svizzera, Hericourt si trova a 15 minuti dalla nuova stazione del TGV Belfort-Montbéliard, che dista 2 ore e 25 minuti da Parigi.

Ai piedi del Forte Broussier del XIX° secolo che domina il paesaggio, l’antica città tessile e militare si presenta oggi completamente rinnovata, moderna e rilassata. Il suo patrimonio e i suoi siti di valore, tra cui il Museo Minal e la Torre del Castello meritano una visita approfondita, come anche i paesini e le frazioni del dipartimento.

Venite a scoprire la Haute-Saône!

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Articoli correlati