Rendez-vous nel Calvados

  • © JB.PONS-Calvados Tourisme

  • © G.WAIT-Calvados Tourisme

  • © JP.GRATIEN-Calvados Tourisme

Rendez-vous nel Calvados Calvados fr

Il Calvados, un amore di Normandia

Il mare e i suoi piaceri: il dolce far niente e gli sport nautici

Da Honfleur a Grandcamp-Maisy, il litorale si estende su 120 km. Ecco a voi una gran varietà di luci, riflessi e ambienti.

Dalla spiaggia di Ouistreham agli ombrelloni di Cabourg o di Trouville-sur-Mer, passando per le spiagge di Deauville, le spiagge del Calvados hanno in comune la sabbia fine e l’immensità.

Passeggiare sulla spiaggia con la bassa marea mano nella mano e divertirsi a costruire castelli di sabbia sono tra i semplici piaceri che la Normandia offre....

Venite a scoprire lo charme delle stazioni balneari della Cote Fleurie e l’eleganza delle ville della Belle Epoque, ma anche le case dei pescatori a Saint-Aubin-sur-Mer, o sennò quelle più tipiche a Honfleur. Sulla costa della Normandia si possono praticare diversi sport nautici, come il windsurf da terra sulla spiaggia di Asnelles, il surf a Trouville-sur-Mer, il kite surf e la vela.

Il Calvados: una natura generosa

La Svizzera Normanna, Auge, i boschi normanni e Falaise sono nomi evocatori per designare la ricchezza dei paesaggi.

Il Calvados è una terra collinare e generosa. Passeggiate per la campagna in maggio, soprattutto a Auge, e fotografate i campi di meli in fiore: una piccola goccia di paradiso a portata di mano! 

Per chi ama le escursioni andate in Svizzera Normanna, la montagna della Normandia, o visitatela seguendo la corrente dell’Orne a bordo di una canoa. 

Falaise è una località che porta bene il suo nome. Partite alla conquista del Mont Joly e della sua storia, e da qui potrete ammirare la vista sulla piana di Caen e la vertiginosa Breche au Diable. Anche la natura merita per le belle passeggiate, e si può anche praticare un’attività incredibile: il bungy, o il salto con l’elastico. Nel sito del viadotto della Soulevre potrete ammirare i salti degli avventurieri mentre state facendo un pick-nic con la vostra famiglia, oppure passare all’azione: sensazioni forti garantite!

Gli irrinunciabili

Nel Calvados ci sono luoghi da non perdere assolutamente, tra grandi storie, città e villaggi tipici!

Il Calvados è stato segnato da due eventi storici importanti: la favolosa epopea di Guglielmo il Conquistatore e la Seconda Guerra Mondiale. Per coloro che sono appassionati di storia medievale, visitate i siti di Guglielmo il Conquistatore! Il castello di Falaise, che domina la campagna sul suo sperone roccioso, è la fortezza che ha visto nascere il futuro duca di Normandia. A Caen scoprirete i luoghi del potere, con le vestigia del palazzo ducale e le due abbazie (l’abbazia delle donne e l’abbazia degli uomini).

A Bayeux gli arazzi vi faranno rivivere la battaglia di Hastings, che consacrò Guglielmo come re d’Inghilterra. Per avere una visione globale e dettagliata dello sbarco in Normandia, visitate il Memoriale di Caen, poi andate in direzione delle spiagge dello sbarco, ripercorrendo i passi dei soldati che hanno liberato la Francia. I siti più evocativi sono la Pointe du Hoc, il cimitero americano a strapiombo sulla spiaggia di Omaha Beach, oggi calma e tranquilla, Arromanches e le vestigia del porto artificiale.

Altra storia, questa volta religiosa, quella di Santa Teresa di Lisieux: attraversate  la città seguendo la linea blu, che vi condurrà ai luoghi che hanno segnato il destino della giovane Teresa (la sua casa natale, il monastero carmelitano e la basilica); la costruzione della basilica venne decisa in occasione della canonizzazione di Teresa nel 1925, per accogliere un numero sempre più consistente di pellegrini. La basilica di Lisieux è un gioiello che viene spesso messo a confronto con la basilica di Montmartre a Parigi.

Città e paesi tipici

Avete voglia di passeggiare per dei luoghi insoliti? Prendetevi un break e venite a Honfleur per pranzare in un ristorante del suo porticciolo, culla dell’impressionismo. Fate poi una passeggiata in questo graziosa città e venite a visitare il museo Eugène Boudin.

Da non perdere: due paesini nella zona di Auge: Beuvron-en-Auge e Beaumont-en-Auge. Da vedere anche Port-en-Bessin per il porto da pesca e la torre Vauban.

I più bei castelli del Calvados

Percorrendo la campagna vi imbatterete in graziose dimore e magnifiche proprietà. Per citarne qualcuna, date un occhio al Castello di Saint-Germain-de-Livet vicino a Lisieux e potrete scoprire i tetti più alti di Francia al Castello di Fontaine-Henry, tra Caen e Courseulles-sur-Mer.

Il Calvados in famiglia

Tutti i membri della famiglia sono re nel Calvados!

Le città, i castelli e i musei organizzano dei percorsi ludici e delle animazioni per i bambini. Rinomate per le loro iniziative destinate al giovane pubblico, Cabourg e Villers-sur-Mer sono i primi comuni a ottenere il marchio “Famille+” nel dipartimento.

Ecco a voi qualche idea per delle vacanze in famiglia: grazie a un percorso di visita concepito per i bambini visitate il centro Juno Beach, museo di storia sullo sbarco dei canadesi a Courseulles-sur-Mer.

Passate anche una giornata al parco di attrazioni Festyland, per distrarvi attraverso diverse epoche e diversi temi. Giocate a perdervi, entrando in un dedalo di vegetazione, e cercate di trovare la pista giusta.

Disegnati nel cuore dei campi di mais, i labirinti di Caen, Bayeux e Honfleur propongono dei percorsi ludici e rinnovano le loro tematiche ogni anno.

Partite alla scoperta di animali selvaggi, a Hermival-les-Vaux, il CERZA ha dedicato più di 50 ettari all’allevamento e alla riproduzione di specie in via d’estinzione, come leoni, giraffe, antilopi, zebre, cervi e orsi. Lo zoo ospita 500 specie di animali, in particolare rinoceronti indiani, unici rappresentanti di questa specie in Francia. Dalla savana ai boschi normanni, 600 animali sono attualmente domiciliati allo Zoo di Jurques. Benvenuti nel regno di leoni bianchi dove si possono accarezzare i pitoni reali, scrutare i rapaci che volano liberi e ammirare diverse specie di animali. Potrete ritrovare ogni visita adatta alla famiglia nella rubrica “Calvados in famiglia” sul sito Internet di Calvados Turismo.

Tutte le ghiottonerie del Calvados

Affettati, prodotti caseari, frutti di mare, sapori zuccherosi, succhi di mela… quante tentazioni nel Calvados!

Le mucche vengono allevate nei prati della regione e producono una materia prima eccezionale: il latte crudo utilizzato per la produzione del burro, della crème fraiche e dei formaggi (come il Camembert, il Pont-l’Eveque e il Livarot). La trippa alla moda di Caen, la salsiccia di Vire, il maiale di Bayeux e la carne bovina rendono onore alla regione e ai suoi piatti. Altra fonte di piacere è il mare ricco di pesci (branzini, rombi, sogliole, sgombri…), molluschi (ostriche, tartufi di mare, buccine…) e crostacei (gamberetti, granchi…).

Emblematici sono la conchiglia di San Giacomo che reca il marchio “Label Rouge” e la mela, frutto simbolo del dipartimento che viene usato per il sidro, il calvados e il succo di mela, e che contribuisce alla notorietà della Normandia nel mondo. Inoltre, il Calvados offre molto anche in termini di dolci: basti pensare alla tergoule, alla torta di mele, ai sablé di Asnelles, i caramelli di Isigny, marmellate e mieli artigianali. Oltre a poter gustare queste golose specialità, potrete conoscere una parte dei loro segreti visitando i luoghi di fabbricazione, come distillerie, caseifici e produzione di caramelli.

Le grandi feste del Calvados

Nel corso dell’anno nel Calvados si può assistere a diversi eventi.In febbraio si può partecipare al raduno dei grandi chef della cucina francese e internazionale durante l’”Omnivore Food Festival” a Deauville.

In marzo potrete assistere al Festival del Film Asiatico a Deauville.

In aprile si possono ammirare i più begli aquiloni sulla spiaggia di Houlgate durante il festival Plein Vent.

In maggio si può partecipare al weekend delle escursioni e degli sport in Svizzera Normanna, con percorsi accessibili a tutti e altri più avventurosi.

Nel mese di giugno hanno luogo le celebrazioni dell’anniversario dello sbarco in Normandia, con manifestazioni come il D-Day festival a Bayeux e dintorni. Pochi giorni dopo c’è il festival di Beauregard a Caen, che anima l’estate al ritmo del pop-rock. Per chi è appassionato di storia medievale si può assistere a due eventi che hanno luogo a Bayeux a inizio luglio e ad agosto: le “Médievales” di Crèvecoeur di Auge.

Nel Calvados il rientro di settembre avviene nel segno dello zio Sam col Festival del Film Americano di Deauville, dove si può assistere alla proiezione di film con grandi star. Nello stesso periodo potete assistere alle feste teresiane a Lisieux, dove potrete visitare anche la basilica.

Nel mese di ottobre c’è il festival dell’equitazione all’Equiday’s e diversi festival gastronomici, come la Festa del Gamberetto a Honfleur, il Festival della Mela a Auge e la Festa della Salsiccia a Vire. La conchiglia di San Giacomo viene festeggiata a Port-en-Bassin a novembre nel corso del festival “Gout du large”. A dicembre c’è il festival “Hivernales de Falaise”.

Per le vostre prossime vacanze, il Calvados vi aspetta! 

Accesso

Treno: stazioni di Caen, Lisieux, Bayeux, Deauville-Trouville

Aereo: aeroporto di Caen-Carpiquet, aeroporto di Deauville St Gatien

Auto: autostrada A13

Nave: Caen Ouistreham/Portsmouth

Contatto

Calvados Tourisme

Tel.: +33 (0)2 31 27 90 30  

Fax: +33 (0)2 31 27 90 35

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Nei dintorni