Rendez-vous nel Cantal

  • Viadotto di Garabit

    Viadotto di Garabit

    © Pierre Soissons

  • Inverno nel Cantal

    Inverno nel Cantal

    © Hervé Vidal

  • Formaggio Salers

    Formaggio Salers

    © Pierre Soissons

  • Alloggi del Cantal

    Alloggi del Cantal

    © Pierre Soissons

  • Escursioni nel Cantal

    Escursioni nel Cantal

    © Hervé Vidal

  • Salers

    Salers

    © David Frobert

Rendez-vous nel Cantal Rue Marie Maurel 15000 Aurillac fr

Cantal, avventura e natura

Natura, paesaggio, fauna e flora

Pascoli estivi dell’Alvernia, con Salers e Aubrac dai sentieri preservati dalle valli ghiacciate, dove scorrono fiumi e cascate, la natura del Cantal si copre di fiori in primavera, in particolare di genziane. Salendo di altitudine, è probabile che mufloni e marmotte incrocino la tua strada, mentre il cielo diventa teatro di magnifiche migrazioni.

Montagna ed escursioni: un fantastico campo da gioco

Durante l’inverno, potrai soggiornare nella più grande stazione sciistica del Massiccio Centrale, stazione famigliare dove non manca la neve.

In estate, escursioni, corse e pedalate sui pendii e sulle creste dei più grandi vulcani d’Europa, con il Puy Mary (1787 m.) e il Plomb du Cantal (1858 m.) come vette simbolo. Emozioni garantite!

Neve nel Cantal: sci, racchette e brividi

Vivi il tuo inverno in maniera diversa al Lioran (1250 – 1858 m)! Soggiorna nella più grande stazione sciistica del Massiccio Centrale, tra gli abeti. Sci alpino, nordico o alpinismo, ogni tipo di discesa è possibile in questa stazione cara a Carole Montillet. Si può persino arrivare in treno ai piedi delle piste.

L’acqua nel Cantal: voglia di acqua viva o bisogno di acque calde?

Pesca con esca artificiale o viva; in barca o in float boat; su lago o fiume… tutte le emozioni della pesca sono a portata di mulinello.

Bisogno di muoversi? Sono tanti i laghi e i fiumi che ti aspettano per le attività nautiche.

Potrai anche approfittare di immersioni benessere nelle acque più calde d’Europa (82°) a Chaudes-Aigues

Gastronomia e territorio

Prodotti e produttori: il gusto del territorio

Mucche piene di brio! Culla delle razze Salers e Aubrac, il Cantal è anche il territorio di gustosi alimenti sottosale che derivano da tradizioni paesane ancora in voga. Questa terra di formaggi, con cinque celebri AOP, trasmette i suoi sapori negli aperitivi alla genziana e produce una lenticchia bionda.

Fattorie del Cantal: incontri autentici

Numerosi agricoltori del Cantal si sono aperti all’agriturismo per condividere il loro impegno a favore di un territorio autentico e rispettoso dell’ambiente e delle tradizioni. Goditi un pasto pieno di sapore in una fattoria-albergo oppure vivi delle vere vacanze alla fattoria in famiglia o in gruppo.

Cultura e patrimonio

Città e cittadine: fascino e carattere

Tra il dinamismo di Aurillac, “una prefettura in campagna”, la bellezza di Murat, il carattere di Saint-Flour, il fascino di Mauriac e la singolarità di Chaudes-Aigues, il Cantal abbonda di siti pittoreschi dall’architettura armoniosa. Tra questi, Salers e Tournemire, che compaiono tra i “Plus beaux villages de France”.

Il lato culturale del Cantal

Qui si coltivano l’arte degli ombrelli e della coltelleria. Nei musei si rende omaggio al savoir-faire e alle tradizioni popolari; nelle case del paese vengono svelati i segreti dei vulcani e del patrimonio naturale, mentre un intero luogo celebra una personalità locale, Georges Pompidou.

La ricchezza del patrimonio del Cantal: la storia scritta nella pietra

Le case del Cantal sono varie tanto quanto i territori, sempre eleganti, con i castelli che si innalzano intorno ai pascoli. Puoi visitare i fasti di un paese d’arte e di storia, in rustici caseifici o sobrie chiese romane, dove abbonda l’arte religiosa.