Rendez-vous nel Midi-Pirenei

  • © ATOUT FRANCE/Patrice Thébault/Eiffage - Foster and partners

  • © ATOUT FRANCE/Patrice Thébault

  • © ATOUT FRANCE/Franck Charel

Rendez-vous nel Midi-Pirenei Toulouse fr

Il viadotto di Millau, il circo di Gavarnie, Rocamadour…: il Midi-Pirenei conta oltre 20 grandi siti turistici riconosciuti a livello internazionale per il loro carattere eccezionale. La regione occupa gran parte dell’area Sud-occidentale della Francia. Baciata dal sole, gastronomica, accogliente, saprà sedurvi con la sua arte del vivere e la bellezza dei suoi paesaggi.

Da non perdere per nulla al mondo! Sono le parole che sorgono spontaneamente quando si scoprono i grandi siti turistici del Midi-Pirenei: ad iniziare dalla città di Tolosa, capoluogo della regione, incantevole nel suo abito di mattoni rosa, rinomata per la deliziosa atmosfera che vi regna.

I grandi siti turistici del Midi-Pirenei, un condensato del ricco patrimonio francese

Scoprirai opere d’arte uniche al mondo, tra cui il viadotto di Millau, il Pic du Midi ed il suo osservatorio astronomico, ma anche perle medievali (Cordes sur Ciel, Rocamadour, Saint-Cirq-Lapopie), siti classificati UNESCO (Albi e la sua città episcopale, il Canal du Midi), nonché capolavori della natura (il circo di Gavarnie, il Pont d’Espagne). 
Insieme, i grandi siti turistici del Midi-Pirenei ti offrono un vero condensato del ricco patrimonio turistico della Francia.

Un patrimonio eccezionale e incontaminato

Attorno ai grandi siti, castelli, borghi pieni di fascino, città fortificate, città templari, grotte rupestri, chiese, cattedrali ed abbazie attizzano la curiosità del visitatore: il Midi-Pirenei conserva un patrimonio di un’infinita diversità, incontaminato, protetto, viva testimonianza della Preistoria, del Medioevo e del Rinascimento.

La regione, attraversata dai 3 principali itinerari del Cammino di Santiago di Compostela, è anche marcata dalle orme della crociata contro i catari, di cui il castello di Montségur en Ariège è il maggior simbolo.

Una meta verde per vacanze nel cuore della natura

Gli orizzonti dalla bellezza immemorabile faranno da scrigno alle tue vacanze. Nel Midi-Pirenei, ricco di 4 parchi naturali regionali, apprezzerai lo spettacolo dei paesaggi su cui non cala mai il sipario: montagne dove si pratica la pastorizia, campagne ritmate dalle colline, laghi e fiumi dalle acque limpide, siti imperdibili come le gole del Tarn o la valle della Dordogne.
A sud, la regione si appoggia alla catena dei Pirenei le cui vette, che raggiungono i 3.000 m di altitudine, disegnano la frontiera con la Spagna.

Ecco una meta ideale per escursioni a piedi, cicloturismo, sport d’acque vive, sci sui Pirenei, in inverno. Anche il turismo fluviale si sviluppa lungo i fiumi e i canali del Mezzogiorno, tra cui il Canal du Midi, che formano una delle più fitte reti fluviali dell’Europa del Sud.

Il Midi-Pirenei è inoltre la quarta regione termale francese. Le sue 17 stazioni termali hanno aperto splendidi spazi dedicati al relax e al benessere in acque termali. A questo proposito, il Midi-Pirenei vanta la più ampia offerta di centri termali e ludici d’Europa. 

Festival e musei in abbondanza

Da un punto di vista culturale e festoso, il Midi-Pirenei propone circa 200 festival all’anno dedicati alla musica, al cinema, alla fotografia, all’astronomia… Tra i festival di portata internazionale citiamo il festival Jazz in Marciac, Tempo Latino a Vic-Fezensac, il festival di musica sacra a Sylvanès, il festival Rio Loco a Tolosa, ecc. 

Potrai inoltre visitare uno o più dei 180 musei che contribuiscono al prestigio culturale del Midi-Pirenei. Alcuni fanno parte dei grandi musei francesi, come il museo Toulouse-Lautrec a Albi, il museo Pierre Soulages a Rodez, il museo Ingres a Montauban, il museo Champollion a Figeac o ancora il Centro d’Arte Moderna e Contemporanea degli Abattoirs a Tolosa.

Gastronomia e artigianato: la nobiltà di un territorio autentico

La gastronomia è un motivo sufficiente per soggiornare nel Midi-Pirenei. La regione è la culla di prodotti nobili rinomati oltre le frontiere francesi: il foie gras, il tartufo nero del Quercy, il Roquefort, lo zafferano, il maiale nero guascone...

La gastronomia regionale raggiunge il suo apogeo grazie al talento di numerosi chef stellati Michelin: giovani audaci o personalità eccezionali, salutate dalle 3 stelle come Michel Bras a Laguiole. 
Il Midi-Pirenei produce vini di grande qualità, soprattutto nei vigneti di Cahors, Gaillac, Madiran, Marcillac, Fronton, senza dimenticare il prestigioso Armagnac, elaborato in Guascogna, nel paese di D'Artagnan. 

Quanto all’artigianato, si distingue con prodotti dal know-how esemplare, come il coltello di Laguiole o i guanti di Millau, oggi riconosciuti dalle più grandi firme della moda.

Related videos

 
 

Sponsored videos