Rendez-vous nel Tarn-et-Garonne

  • © ADT Tarn et Garonne

  • © ADT Tarn et Garonne

Rendez-vous nel Tarn-et-Garonne Tarn-et-Garonne fr

Turismo Slow in Tarn-et-Garonne

Un altro modo di vivere le vacanze è aderire al turismo slow (lento), in cui si cerca di consumare poca anidride carbonica e che permette di scoprire il Tarn-et-Garonne seguendo i propri ritmi e partendo lo stesso, nonostante la crisi. Approfittate appieno e con calma delle vostre vacanze e venite in Tarn-et-Garonne!

Tarn-et-Garonne: destinazione natura

A 30 minuti da Tolosa, nel cuore dei Midi Pirenei, il Tarn-et-Garonne è una destinazione naturale con una gran varierà di paesaggi. Le colline della Garonne somigliano alle colline toscane, le colline di Quercy sono ricche di frutta… Nella pianura del Tarn-et-Garonne, gli appassionati di cicloturismo possono percorrere le rive del Canal du Midi, e si può anche navigare lungo questo canale che collega Tolosa a Bordeaux. Le Gole dell’Aveyron sono invece il luogo ideale per sport come l’arrampicata, le corse in mountain bike, la canoa-kayak, la speleologia, il parapendio e le escursioni; insomma, tutti sport da praticare nella natura!

Tarn-et-Garonne: una storia unica

Per gli appassionati di storia: Moissac, sito dei Midi Pirenei e patrimonio dell’Umanità, Montauban, città d’arte e di storia, i siti che recano il marchio di "Plus beaux villages de France", le Gole di Aveyron e le numerose cascine rurali vi aspettano. Nel Tarn-et-Garonne si può passeggiare tra i paesini caratteristici con fortificazioni medievali, piccionaie e mulini, e si possono scoprire siti come l’Abbazia di Belleperche, oggi Museo delle Arts de la Table, l’abbazia di Beaulieu, che è diventata il primo centro di arte contemporanea della regione.

Nelle città che portano di marchio di "Plus beaux villages de France"  come Lauzerte, Auvillar e Bruniquel si possono vedere castelli, mercati coperti e abitazioni medievali. L’Abbazia di Moissac, classificata nel Patrimonio dell’Umanità, ha saputo tutelare il suo chiostro. Col timpano della chiesa, questo complesso architettonico è considerato uno dei capolavori dell’epoca romanica ed è unico al mondo per la finezza e lo stato di conservazione. Montauban è anche la città di Ingres, di Bourdelle e di Olympe de Gouges. Città dal patrimonio ricco e recante il marchio “Art et histoire”, in essa si possono visitare anche la Place Nationale e gli hotel particulier.

Tarn-et-Garonne: attività per tutti

Tranquille crociere nel Canal du Midi, discese in canoa-kayak nelle Gole dell’Aveyron, passeggiate sul cammino di Santiago de Compostela o passeggiate con la famiglia o con gli amici, arrampicate sulle cime dei monti, parapendio, speleologia (detta anche “viaggio al centro della terra”), nuotate nel fiume, specchi d’acqua, piscine… Al Bamboo Parc il “Bois aux Légendes”, lo spazio capanne, i giardini zen, gli spazi per i giochi e il giardino dei bonsai aspettano grandi e piccini. La grotta del Bosc vi lascerà a bocca aperta per i giochi d’acqua. Visite alle fattorie, iniziazione al land’art, passeggiate a cavallo di un asino, serate medievali al Castello di Goudourville, cacce al tesoro, accampamenti preistorici…. Ce n’è per tutti in Tarn-et-Garonne!

Eventi nel Tarn-et-Garonne

Nel Tarn-et-Garonne ci sono diversi eventi gastronomici e culturali durante l’anno. In primavera il festival “Alors…Chante!” a Montauban rende omaggio alla musica francese; in estate il festival “Jazz a Montauban” scatena la città, alle “Vibrations de Moissac” si può assistere a concerti, letture e incontri con artisti, le “Nuits de Lauzerte” propongono delle creazioni originali che stupiscono e incantano, “Au fil de l’eau…une histoire” è uno spettacolo di suoni, luci e  pirotecnia che illustrano la storia della regione. In autunno, durante le feste della vendemmia, l'allegrai si propaga in città e paesi.

Related videos

 
 

Sponsored videos