Il Ponte 3D di Avignone

  • Il Ponte di Avignone aggi

    Il Ponte di Avignone aggi

    © Avignon Tourisme / Product-air.fr

  • Le Pont d'Avignon en 3D: scarica l'app!

    Le Pont d'Avignon en 3D: scarica l'app!

    © Grand Avignon

  • Il Ponte di Avignone riprodotto virtualmente com'era nel 1550

    Il Ponte di Avignone riprodotto virtualmente com'era nel 1550

    © Py-films - CNRS - Grand Avignon

  • Il Ponte di Avignone oggi

    Il Ponte di Avignone oggi

    © Atout France/ Michel Angot

Il Ponte 3D di Avignone 41 cours Jean Jaurès 84000 Avignon fr

Riprodurre in 3D il ponte di Avignone integralmente: è quello che propone l’app “Avignon 3D” per un salto indietro di 600 anni.

Questa app permette a tutti gli appassionati di storia di viaggiare nel Medioevo e scoprire il ponte di Avignone, così come era nel 1550.

Un’avventura non solo tecnologica, ma anche scientifica! Ci sarebbero voluti 4 anni di lavori, condotti contemporaneamente da 40 ricercatori (storici, architetti, geologi), per rispondere ai misteri della storia.

Il Ponte di Avignone come non lo avete mai visto

Una squadra di cineasti è riuscita a concretizzare tutte queste ricerche creando un modello del ponte in 3D. Si tratta di un viaggio nel tempo, nel XIV e XVII secolo, in 3 luoghi:

  • roccia dei Doms, che sovrasta il ponte Saint-Bénezet
  • isola della Barthelasse
  • torre di Filippo il Bello

Il tutto è animato da video ed interviste e il cast si compone di tre personaggi:

  • un ponte: il Ponte di Avignone
  • un fiume: il Rodano
  • una torre solitaria: la torre di Filippo il Bello

Questa app può essere scaricata gratuitamente sull’AppStore e per Android, in versione inglese e francese.

Sul ponte Saint-Bénezet

Il Ponte di Avignone fa da testimone alla storia della capitale del Vaucluse.

Costruito tra il 1177 e il 1185, il ponte Saint-Bénezet, detto “Ponte di Avignone”, contava in origine 22 arcate che collegavano Avignone a Villeneuve lez Avignon. Oggi non ne restano che 4, conseguenza dei numerosi danni subiti nei secoli.

Quello che oggi è un gioiello del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO – conosciuto in tutto il mondo grazie alla canzone “Sur le pont d’Avignon” – era, un tempo, il solo passaggio esistente sul Rodano, tra Lione e il mare.

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Nei dintorni