Rendez-vous a Saint-Girons

  • La région du Marsans

    La région du Marsans

    © Wikimedia Commons / Olybrius

  • Le Marché de St Girons

    Le Marché de St Girons

    © Wikimedia Commons / Efca Prod

Rendez-vous a Saint-Girons 09200 Saint-Girons fr

Saint-Girons, capitale del Couserans.

All’ombra dei bastioni gallo-romani dell’antica città episcopale di Saint-Lizie, la sorridente capitale del Couserans estende le sue pittoresche strade su entrambi i lati di due tumultuosi torrenti venuti dall’alto delle montagne, il Salat e il Lez, che si ricongiungono nel suo centro.

Al centro di diciotto valli di un’attrattività turistica incontestabile e la cui economia si trova essenzialmente  rivolta verso la vita silvo-pastorale e la piccola impresa famigliare e artigianale.

Le sue fiere e mercati, che attirano nelle strade diverse volte al mese un’intera popolazione montanara scesa dalle alte valli per vendere i prodotti dell’allevamento e fare acquisti indispensabili alla vita famigliare sono particolarmente vivaci e pittoreschi e provocano sempre la meraviglia dei turisti. 

La presenza della catena dei Pirenei con le sue cime emblematiche come il Monte Valier e il Pic du Crabère (che l'aeroclub dell'Ariège  permette di sorvolare in aereo o aliante) attira gli appassionati di sport di montagna.

Per gli amanti della camminata e della natura  la via verde Foix / Saint-Girons offre ormai i suoi 42 km di pista a coloro che desiderano godersi la natura dell’Ariège lontani dal caos dei veicoli a motore. Luogo di passeggiata o di pratica sportiva, e creata sulle tracce dell’antica ferrovia, la via verde serpeggia tra Pays de Foix e Pays Couserans, nel cuore del Séronais.

Saint-Girons e il ciclismo

Dopo essere stata città di arrivo nel 2009, Saint-Girons è stata di nuovo città di partenza della nona tappa della 100ma edizione del Tour de France. Così, il 7 luglio 2013 il Tour è partito dalla capitale del Couserans per arrivare a Bagnères-de-Bigorre.

Crocevia che permette di accedere a diciotto differenti valli, Saint-Girons vede quasi sistematicamente passare il Tour de France. Luis Leon Sanchez aveva qui conquistato una bella vittoria nel 2009. Ma la città ha accolto più spesso i corridori in partenza verso le cime. Nel 1995 come nel 2003, la strada verso Cauterets, poi verso Loudenvielle, è stata l’occasione per Richard Virenque di riprendere qualche punto. 

Da non perdere

 

  • Place Alphonse Sentein.
  • La chiesa di Saint-Valier.
  • Il monumento morti di Patrice Bonnet.
  • Il castello dei Vicomtes du Couserans