Rendez-vous a Vannes

  • Il Porto turistico di Vannes

    Il Porto turistico di Vannes

    © Eric d'Herouville

  • I bastioni e il castello di Vannes

    I bastioni e il castello di Vannes

    © Morbihan Tourisme Marc Schaffner

  • Un lavatoio a Vannes

    Un lavatoio a Vannes

    © Atout France/Michel Angot

  • Il Quartiere Saint-Patern a Vannes

    Il Quartiere Saint-Patern a Vannes

    © Pierre Bouras

  • Cattedrale Basilica Saint-Pierre a Vannes

    Cattedrale Basilica Saint-Pierre a Vannes

    © OT de Vannes

  • L'île aux Moines

    L'île aux Moines

    © Eric d'Herouville

  • Vista aerea dell'l'île d'Arz

    Vista aerea dell'l'île d'Arz

    © Morbihan Tourisme Marc Schaffner

Rendez-vous a Vannes Maréchal de Lattre de Tassigny Avenue 56000 Vannes fr

Situata sulla costa sud della regione della Bretagna, Vannes è una città d’Arte e di Storia che ha saputo conservare e valorizzare il suo patrimonio artistico e naturale.

Costruita ad anfiteatro nel Golfo del Morbihan, che significa “piccolo mare” in bretone, questo bacino di 12.000 ettari d’Atlantico è disseminato di una quarantina di isole, alcune delle quali abitate, come l’Île d’Arz e l’Île aux Moines.

Il Golfo di Morbihan è un luogo unico, dove la terra e il mare si uniscono in paesaggi mutevoli; la natura è onnipresente con un mix leggero tra mare, paludi e lande. Non sorprende quindi che sia considerato tra le “Più belle baie del mondo”, o che ad ottobre 2014 sia diventato il “50^ parco naturale regionale di Francia.

La cornice medievale del centro della città dei Vénètes testimonia il suo passato in veste di prima capitale dei duchi di Bretagna.

Da non perdere

  • I bastioni, splendide muraglie che costeggiano in gran parte il fiume della Marle. I fossati sono arricchiti da ampi e deliziosi giardini alla francese e da splendidi lavatoi del 19^ secolo, come il lavatoio della Garenne. Questo insieme unico nel suo genere costituisce un luogo ideale per chi ama le passeggiate;
  • La Cattedrale Basilica Saint-Pierre; il centro medievale della città si sviluppa intorno a questa imponente cattedrale in stile gotico, vera e propria sintesi architetturale dell’intera storia religiosa bretone. Con i suoi 110 m di lunghezza, è la più grande della Bretagna.
  • La Porta Saint-Vincent, aperta per facilitare il commercio tra il porto e il quartiere storico, è stata costruita in onore del santo patrono della città. Dà accesso alla città vecchia attraverso la strada che porta lo stesso nome, fiancheggiata da splendidi edifici del 17^ secolo;
  • Il porto: Vannes ha rappresentato un punto strategico per il commercio marittimo fino al 19^ secolo. Oggi non accoglie che battelli turistici ed è un luogo di celebrazioni;
  • Il quartiere Saint-Patern, con le sue graziose case a graticcio ed in particolare la chiesa Saint-Patern;
  • Château-Gaillard – museo di Storia ed Archeologia, installato nell’antico palazzo del Parlamento bretone, è dedicato alla storia del Morbihan. Ha numerosi oggetti preistorici provenienti principalmente dagli scavi intorno ai megaliti del dipartimento (Carnac, penisola di Rhuys, Locmariaquer);-
  • La Cohue, museo delle Belle Arti, presenta opere che appartengono a diversi orizzonti: dipinti contemporanei, figurativi e di artisti bretoni…

Feste e festival

  • Tradi’deiz, unione di circoli celtici e di altri luoghi per una valutazione di prove di danze tradizionali (aprile)
  • La settimana del Golfo”, mille barche, dalla iole al Pen-Duick di Tabarly, decine di animazioni per riscoprire il patrimonio bretone (da fine maggio ad inizio giugno negli anni dispari)
  • Festa storica di Vannes”, manifestazione che ripercorre i momenti più importanti della storia della città, con fuochi d’artificio il 14 luglio lanciati dai bastioni (metà luglio).
  • Jazz a Vannes, un programma minuzioso ed internazionale che incanterà gli appassionati di jazz (fine luglio)
  • Le Feste d’Arvor, 3 giorni di feste e folclore dedicati alla cultura bretone: spettacoli, fest-now, cornamuse, cuffie in pizzo, mestieri di una volta… (metà agosto)
  • Festival “Il mare attraverso le immagini”, esposizioni gratuite dei più grandi fotografi marittimi nei giardini e nei monumenti più belli della città (da inizio aprile a fine maggio)

Gastronomia

Il Morbihan è anche gastronomia bretone, dalle famosissime crêpes e gallette ai non meno noti frutti di mare della costa. I sapori gustosi e iodati sono ovunque…

Accesso

  • In auto::

Collegamenti rapidi gratuiti tra Nantes e Vannes, Rennes e Vannes, Quimper e Vannes: 1 ora;  Parigi/Vannes (autostrada Parigi/Rennes): 4 ore e 30; Bordeaux/Vannes: 4 ore e 30

  • In treno:TGV Paris-Montparnasse/Vannes: 3 ore e 10 (10 collegamenti quotidiani)
  • In aereo: 

Aeroporto Internazionale di Nantes Atlantique: 1 ora

Parigi (9 voli quotidiani A/R), Lione (4 voli quotidiani A/R), Tolosa (3 voli quotidiani A/R), Marsiglia (6 voli quotidiani A/R), Lille (3 voli quotidiani A/R), Bordeaux (2 voli quotidiani A/R), Nizza (5 voli quotidiani A/R)

Aeroporto di Loreinet-Lann Bihoué: 45 minuti

Parigi (4 voli quotidiani A/R)
Lione (3 voli quotidiani A/R)

Contatti

Ufficio del Turismo di Vannes Golfo del Morbihan
Quai Tabarly (riva destra del porto)
56039 Vannes Cedex
Tel. : +33 (0)2 97 47 24 34
info@tourisme-vannes.com

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Articoli correlati