70° anniversario della Liberazione di Parigi

70° anniversario della Liberazione di Parigi Paris fr

In seguito allo sbarco del 6 giugno 1944 e alla Battaglia di Normandia, le forze alleate avanzarono verso est. Il loro obbiettivo: il bacino della Ruhr, dove si concentrava l’industria pesante tedesca. La Liberazione di Parigi era quindi prevista soltanto per il mese di ottobre. 

Allo stesso tempo, Hitler ordinò la protezione del territorio contro ogni atto di resistenza al Generale Von Choltitz, nominato governatore militare della guarnigione della « Grand Paris ».

Scoppiò un’insurrezione, condotta dalla Resistenza, all’annuncio della rapida avanzata degli alleati su Parigi in seguito alla presa della sacca di Falaise, mentre 20 000 Tedeschi difendevano la capitale. Presto, la polizia, la metro di Parigi, gli impiegati postali, gli operai si unirono all’insurrezione. Informato della situazione precaria dei partigiani il generale Leclerc ottenne il permesso per marciare su Parigi, in testa alla sua 2° divisione blindata. La 4° divisione della fanteria americana fu inviata come rinforzo da Eisenhower. La 2° divisione blindata entra a Parigi il 24 agosto attraverso la porta di Orléans, l’indomani la 4° divisione di fanteria americana attraverso la porta d’Italie. 

Cosciente della decadenza mentale del Cancelliere, e dell’esito finale della guerra, Von Choltitz, che non aveva obbedito agli ordini di distruggere ponti e monumenti della capitale, si arrese ad un ufficiale della 2° divisione blindata il 24 agosto. Si arrese il 25 agosto davanti al Generale  Leclerc, alla prefettura della polizia di Parigi. 

È lo stesso giorno in cui Charles de Gaulle, allora capo del Governo provvisorio della Repubblica francese pronunciò il suo famoso discorso dal Municipio: “ Parigi oltraggiata! Parigi stroncata ! Parigi martirizzata ! ma Parigi liberata ! » 

La Liberazione di Parigi causò 130 vittime tra i soldati della 2° divisione blindata, 1500 tra i partigiani dei FFI, 3200 soldati tedeschi, 989 morti e 3859 feriti tra la popolazione civile (fonte:  Préfet de la Seine).

 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni