Al Relais&Chateaux di Parigi chef e orticoltori insieme per la Festa della Gastronomia 2016

25 settembre 2016
Al Relais&Chateaux di Parigi chef e orticoltori insieme per la Festa della Gastronomia 2016 Paris fr

Appuntamento con la cucina francese il 25 settembre al Relais&Chateau di Parigi. 

 

La filosofia degli chef Relais&Chateaux

Il progetto culinario a cui aderiscono cuochi e chef della catena alberghiera di lusso Relais&Chateaux ha come assi portanti la preservazione del patrimonio culinario e il rispetto della cultura e della biodiversità. 

Si tratta di un piano tanto nobile, salutista e conservatore da essere stato presentato e approvato come Manifesto presso l'UNESCO. 

 

Secondo gli addetti ai lavori delle cucine di questi lussuosi hotel, la gastronomia deve evolversi di pari passo con il pianeta e la natura. Ecco perchè chef e ortocoltori lavorano fianco a fianco, cercando di tutelare gusto e ambiente tanto nella realizzazione dei piatti quanto nella coltivazione e scelta dei prodotti. 

 

La Festa della Gastronomia 2016 è quindi per loro l'occasione propizia per mettere in evidenza il loro impegno per una gastronomia sostenibile, che riconosce e rispetta l'importanza delle coltivazioni, dei legumi e dei prodotti della terra - soprattutto quella francese. 

 

"Andiamo al mercato con gli chef"

Domenica 25 settembre una decina di chef Relais&Chateaux, assieme ai loro orticoltori, celebreranno la Festa della Gastronomia 2016 con laboratori, workshop e degustazioni presso il più bel mercato di frutta e verdura di tutta la Francia, che per questa giornata speciale sarà allestito ad angolo tra avenue de Trudaine e rue des Martyrs, al 9° arrondissement di Parigi. 

 

L'appuntamento è davanti alle bancarelle degli ortocoltori, che proporranno prodotti di loro produzione provenienti da tutta la Francia.

Al loro fianco, gli chef Relais&Chateaux prepareranno ottimi piatti naturali e genuini, fondati sul principio della buona tavola e delle buone produzioni e coltivazioni locali. 

 

Per non farsi mancare niente, saranno presenti anche alcuni presidi Slow Food, attivi nella coltivazione di grano e di savoir-faire ormai in via d'estinzione. 

 

Il programma della giornata prevede, quindi, la scoperta di frutta e verdura a km zero, la preparazione di ricette semplici e succulente e la loro degustazione e dibattiti e tante attività e divertimenti anche per i più piccoli. 

 

Insomma, una Festa della Gastronomia tutta improntata sulla difesa della biodiversità e del patrimonio culinario mondiale e francese!

 

 

 

Maggiori informazioni

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni