Carnevale di Dunkerque

Da 04 gennaio 2015 a 12 aprile 2015
  • Carnevale di Dunkerque

    Carnevale di Dunkerque

  • Carnevale di Dunkerque

    Carnevale di Dunkerque

    © Ville di Dunkerque

  • Carnevale di Dunkerque

    Carnevale di Dunkerque

    © Ville de Dunkerque

  • Carnevale di Dunkerque

    Carnevale di Dunkerque

    © Ville de Dunkerque

Carnevale di Dunkerque Dunkerque fr

Dunkerque-Dunes de Flandre è una destinazione che vibra da gennaio a aprile al ritmo di pifferi e tamburi, in una festa popolare, autentica, così naturale per gli abitanti di Dunkerque e così sorprendente per i visitatori… il celebre Carnevale di Dunkerque, una cittadina del Nord-Pas de Calais molto legata al mondo della pesca!

Il Carnevale dalla mattina alla sera 

La Pre-banda

La giornata comincia con la cerimonia di “mascheramento/travestimento” e trucco. Poi a Dunkerque, alla mattina, il sindaco apre il municipio per dare inizio all’evento per la Pre-banda, mentre i Giganti di Dunkerque (le Reuze, la Reuzinne, i loro bambini e le guardie), mascheroni di vimini anche di diversi metri, animati dall’interno da una persona che funge da burattinaio, attraversano la città prima di arrivare in piazza Jean Bart.

La Banda

E’ il nome dato all’evento e al "corteo carnevalesco", ossia al gruppo di persone mascherate che sfilano nelle strade. La Banda è condotta dal Tambour Majeur, un persona che è sempre vestita come un soldato napoleonico. Dietro ai musicisti, segue la gente mascherata che si tiene a braccetto avanzando in file strette, cantando il repertorio tradizionale delle canzoni di carnevale. Sfilano tutti per circa 5-6 km fino al rigodon (musica e danza della Francia del XVII e del XVIII sec).

Chahut (Baccano)

Detto anche « p’tit tas » o « tiens-bon-d’sus » è il momento più fisico del carnevale. Al segnale dato dal Tambour majeur, gli ottoni iniziano a suonare una canzone coinvolgente. Le prime file di bloccano e trattengono dietro esse migliaia di persone mascherate. Jet d’z’harengsA la Bande de Dunkerque, 450 kg di aringhe affumicate (klippers) sono lanciate dal sindaco dal balcone del municipio… A Rosendaël o Petite Synthe, si tratta invece di pesci secchi. 

Rigodon Finale (rigodon: musica e danza della Francia del XVII e del XVIII sec.)

E’ il momento principale della giornata, durante il quale tutte le persone in maschera si riuniscono in una piazza centrale (place Jean Bart à Dunkerque, place Turenne à Malo-les-Bains…). I chahuts si susseguono ad un ritmo incalzante finché tutti quanti cantano insieme la « Cantate à Jean Bart », un inno che gli abitanti di Dunkerque cantano mano nella mano, inginocchiati a terra e cappello abbassato, in omaggio al coraggioso corsaro francese originario di quella zona.

Les Chapelles

Si tratta delle « maisons amies (case di amici) » ossia dove ci si ferma per farsi offrire da bere e/o eventualmente per mangiare. Di solito si tratta di case di privati e ogni persona mascherata ha i propri indirizzi. In queste Chapelles, si fa una pausa prima, durante o dopo la Bande o anche prima di andare al ballo.

Les Bals

Nel Palais des Congrès de Dunkerque chiamato il Kursaal, o in diverse sale del circondario, le associazioni filantropiche e carnevalesche organizzano il loro « Bal de carnaval » o alternano dalle 22,00 alle 5,00 del mattino musiche danzanti e chahuts. Durante due mesi, la festa impazza tutti i sabato sera e a volte anche la domenica sera in occasione di alcuni speciali eventi. 

Biglietteria: Attenzione, i biglietti d’entrata ai balli sono molto ricercati, è necessario pertanto acquistarli in anticipo presso l'Ufficio del Turismo di Dunkerque. 

I « Clet’ches » e gli accessori 

In origine, il clet’che (nome fiammingo per indicare il costume) era costituito da tessuto di recupero e persino disacco di juta. Oggi si è evoluto in termini si sofisticatezza e colore. Anche se una parte degli uomini si traveste in donna con cappellini fioriti, décolletés, pellicce, minigonne e giarrettiere, la scelta del costume è a discrezione del singolo: clown, scozzese, scolaro… Gli ombrelli variopinti con manico lungo fungono da segno d’appartenenza a un gruppo o comunque sono utili anche per riconoscere/ritrovare le singole persone mascherate in mezzo alla folla. 

La musica e le canzoni 

Ai primi accordi di musica, si crea subito l’atmosfera vivace del carnevale. La musica è composta da pifferi, tamburi e ottoni. I musicisti indossano giacche impermeabili gialli. Capire il “modo di esprimersi degli abitanti di Dunkerque” e cantare le loro canzoni è il primo passo per immergersi nel vortice allegro di questo carnevale! 

Contatti

Ufficio del turismo di Dunkerque 0033 (0)3 28 66 79 21
Consulta il calendario delle date del Carnevale di Dunkerque

Related videos

 
 

Sponsored videos