Dolce Vita? Dal liberty al design italiano al musée d’Orsay

Da 14 aprile 2015 a 13 settembre 2015
  • Fortunato Depero (1892-1960) Cavalcata Fantastica, 1920 Arazzo in lana / 273 x 376 cm. Collezione privata

    Fortunato Depero (1892-1960) Cavalcata Fantastica, 1920 Arazzo in lana / 273 x 376 cm. Collezione privata

    © ADAGP, Paris 2015

Dolce Vita? Dal liberty al design italiano al musée d’Orsay Rue de Berulle 94160 Saint-Mandé fr

Nell’Italia degli inizi del XX secolo, le arti decorativi, eredi di una grande tradizione artigianale ed artistica, si fanno interpreti del desiderio di progresso di una nazione che aveva appena trovato la propria unità.

Ebanisti, ceramisti e maestri vetrai collaborano spesso con i più grandi artisti, creando così un vero e proprio “stile italiano” destinato ad influenzare la nascita stessa del design moderno. Si tratta di un periodo di “paradossale ottimismo”, come sottolinea il titolo di questa esposizione presentata al musée d’Orsay.

L’obiettivo è quello di valorizzare questi decenni di intensa creatività all’interno di una società in profondo cambiamento, sostenuta dalle speranze portate dal governo Giolitti, ma che finirà per conoscere il trauma della Prima Guerra Mondiale e il tragico regime di Mussolini.

Per esplorare questo contesto, l’esposizione presenterà un percorso cronologico, basato su un dialogo continuo tra arti decorative e plastiche, che si compone di un centinaio di opere.

Gli inizi del XX secolo si caratterizzano per l’affermarsi dell’Art Nouveau, nota nella versione italiana come “stile liberty” o “floreale”. Il gusto degli artisti e degli artigiani per le linee sinuose che si ispirano alle forme della natura, spesso dagli accenti esotici, si riallacciano alle opere dei divisionisti, vicine alle tendenze simboliche diffuse in tutta Europa.

Indirizzo

Musée d'Orsay
62, rue de Lille
75007 Parigi

Tariffe

Diritto di ingresso all'esposizione e al museo

Tariffa piena: 11€

Tariffa ridotta: 8€50

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni