Fragonard Amoureux al Musée du Luxembourg (Parigi)

Da 16 settembre 2015 a 24 gennaio 2016
  • Palais du Luxembourg

    Palais du Luxembourg

    © Paris Tourist Office - Marc Bertrand

Fragonard Amoureux al Musée du Luxembourg (Parigi) 19, rue de Vaugirard 75006 Paris fr

Valorizzando per la prima volta l’opera di Fragonard attraverso il prisma amoroso, l’esposizione del Musée du Luxembourg si apre sul XVIII secolo.

Questo fu il secolo della seduzione e degli intrighi amorosi di cui Jean-Honoré Fragonard (1732 – 1806) fu l’illustratore principale. Lo spirito dei Lumi fu segnato profondamente anche dal sensualismo proveniente dall’Inghilterra.

L’ispirazione amorosa percorre l’opera proteiforme e generosa del “divin Frago” dalle composizioni campestri degli inizi fino alle allegorie amorose che occuparono la fine della sua carriera.

Galante, libertino, audace ma anche preoccupato della nuova etica amorosa, la sua arte attraversa con foga ed eleganza mezzo secolo di creazione artistica, rinnovandosi continuamente per comprendere meglio le sottili variazioni del sentimento e dell’impulso amoroso.

L’inesauribile approfondimento della tematica amorosa di Fragonard viene presentato al museo attraverso una selezione eccezionale di oltre 80 opere celebri o più confidenziali, date in prestito dalle collezioni europee e statunitensi più prestigiose.

Il percorso valorizza non solo i dipinti, ma anche il prodigioso talento da disegnatore di Fragonard, così come la sua ambiziosa ma ostacolata carriera di illustratore, con i disegni realizzati per i Racconti di la Fontaine e l’Orlando furioso di Ariosto. 

Lungo tutto il percorso, le opere di Fragonard sono valorizzate insieme a quelle dei suoi contemporanei  con i quali ha intavolato un ricco dialogo sulla rappresentazione del sentimento amoroso.

Indirizzo

Musée du Luxembourg
19 rue de Vaugirard
75006 Parigi

Tariffe

Piena: 12€

Ridotta: 7,50€

Giovani: 7,50€ (dal lunedì al venerdì dalle 17, due ingressi al prezzo di una dai 16 ai 25 anni)

Gratuito: minori di 16 anni, chi riceve sussidi, disabili e invalidi civili, mutilati di guerra