I Borgia e il loro tempo al museo Maillol

Da 17 settembre 2014 a 15 febbraio 2015
  • Dosso Dossi - Saint Michel Archange et l'Assomption de la Vierge

    Dosso Dossi - Saint Michel Archange et l'Assomption de la Vierge

    © Su concessione della SBSAE per le province di Parma e Piacenza

  • Altobello Melone - Portrait de gentilhomme, portrait présumé de César Borgia

    Altobello Melone - Portrait de gentilhomme, portrait présumé de César Borgia

    © Archivio fotografico Accademia Carrara

  • Lucas Cranach - Le Vieux Portrait de Luther et sa femme (dyptique)

    Lucas Cranach - Le Vieux Portrait de Luther et sa femme (dyptique)

    © Su concessione della SSPSAE e per il Polo Museale della città di Firenze

  • Francesco di Giorgio Martini - Portrait de Federico da Montefeltro

    Francesco di Giorgio Martini - Portrait de Federico da Montefeltro

    © Su Concessione del Comune di Pesaro / Servizio Politiche dei Beni Culturali"

  • Francucci Innocenzo dit Innocenzo da Imola - Portrait présumé de Vannozza Cattanei

    Francucci Innocenzo dit Innocenzo da Imola - Portrait présumé de Vannozza Cattanei

    © SSPSAE e per il Polo Museale della Città di Roma

I Borgia e il loro tempo al museo Maillol 59-61 Rue de Grenelle 75007 Paris fr

La famiglia Borgia deve la sua fama ai suoi uomini di Stato, ai suoi papi e alle sue personalità fuori dal comune. La sua ombrosa reputazione ha affascinato nel corso dei secoli scrittori anche molto vari : da Victor Hugo e Alexandre Dumas, ai fumettisti Jodorowski e Manara fino al manga giapponese « Cesare » di Fuyuni Soryo (che al momento è molto in voga tra i giovani). La serie televisiva che gli è stata recentemente dedicata ha appassionato i telespettatori.

Durante l’esposizione il visitatore scoprirà attraverso i loro ritratti il loro vero volto, così come quello dei principali protagonisti della loro epoca, principi, filosofi, scienziati e teologi. Un periodo sconvolto dalla scoperta dell’America e le guerre d’Italia, su uno sfondo di agitazioni che preannunciavano la Riforma protestante fomentate dal monaco Savonarola, e dalla nascita di una nuova generazione di umanisti. All’alba del XVI secolo, Erasmo e Lutero illustreranno il rinnovamento filosofico. Questa famiglia straordinariamente illuminata, fu mecenate di grandi artisti del Rinascimento, nelle diverse corti d’Italia con le quali intratteneva stretti contatti.

Saranno presentate opere dei più grandi artisti, Giovanni Bellini, Della Robbia, Dosso Dossi, Andrea Mantegna, Melozzo da Forlì, Michelangelo, Perugino, Pinturicchio, Raffaello, Tiziano, Luca Signorelli, Verrocchio, Leonard da Vinci al centro di un universo vibrante.  Le più importanti istituzioni italiana ed europee hanno collaborato a questa esposizione e alcune opere saranno a Parigi per la prima volta.  I prestiti di prestigiose collezioni private internazionali permetteranno di scoprire eccezionalmente delle opere conservate nelle famiglie da generazioni.

 

 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni