Internazionali di Francia di Tennis - Roland Garros

Da 22 maggio 2016 a 05 giugno 2016
  • © Atout France/Stéphane Tellier

  • © Atout France/Stéphane Tellier

Internazionali di Francia di Tennis - Roland Garros Parigi fr

Torneo Roland Garros: il tennis “alla francese”

Porte d’Auteuil, XVI arrondissement di Parigi.

Alle porte della ville Lumière, questo quartiere bucolico, tranquillo e chic, subisce ogni anno una metamorfosi: con i primi raggi del sole primaverile si inizia a sentire il suono delle migliori racchette al mondo. Ti stai chiedendo qual è l’occasione? È il famoso torneo di tennis Roland Garros, uno dei 4 principali tornei di tennis professionista al mondo.

Storia

Nel 1927, 4 giocatori francesi, Jacques “Toto” Brugnon, Jean Borotra, Henri Cochet e René Lacoste riescono nell’impresa di vincere la Coppa Davis in territorio americano. Gloria immediata per coloro che saranno chiamati i “Moschettieri”, in onore del famoso romanzo di Alexandre Dumas.

La Fédération Française de Tennis decide allora di costruire un campo sportivo degno di questi nuovi eroi.

Roland Garros, l’aviatore…

Lo Stade Française – club che fino ad allora aveva organizzato gli internazionali di Francia – cede spazio alla Fédération Française de Tennis (FFT).

Condizione di questa cessione? Che il luogo (3 ettari) porti il nome di Roland Garros, membro del club e pioniere dell’aviazione che era riuscito a compiere la prima traversata del Mediterraneo nel 1913.

La promessa è mantenuta. Dal 1928 gli Internazionali di Francia, che si svolgono nello stadio Roland-Garros, diventano gli Internazionali di Francia di Tennis Roland Garros.

Ispirati dai luoghi, i Moschettieri mantengono, lo stesso anno, la coppa Davis conquistata dopo un’estenuante lotta contro il nemico di sempre: gli Americani. E in singolo, Cochet vince il torneo contro il compagno Lacoste.

L’età d’oro del tennis

Inizia così l’età d’oro del tennis e della terra battuta. Questa terra di colore ocra diventa il simbolo della vittoria di star mondiali.

Basti pensare allo svedese Björn Borg, la tedesca Steffi Graf, il ceco Ivan Lendl… o ancora lo svedese Mats Wilander che nel 1983 cederà il titolo… al francese Yannick Noah, ultimo giocatore tricolore vincitore dal 1946. 

Con il passare del tempo, il torneo parigino diventa sempre più importante nel panorama francese ed internazionale, per diventare oggi la competizione su terra battuta più grande al mondo. E anche la più difficile.

I protagonisti sono “maratoneti” del tennis professionista, per quanto le condizioni di gioco sono aspre: superficie lenta, lunghi scambi, partite spesso interminabili con 5 set per gli uomini e 3 per le donne.

Crocevia della moda e del jet set

Anche Parigi, capitale della moda, ha modo di arrivare fino alle Porte d’Auteuil per i 15 giorni del torneo. Sulle tribune dello stadio, il jet set parigino – e internazionale – si riunisce, finendo per riempire i tabloid.

Anche la moda ha modo di mettersi in mostra. Le marche più prestigiose trasformano l’evento nella vetrina della vita alla francese.

Roland Garros: modernizzazione entro il 2019

Se il successo di questa competizione sportiva non fa che aumentare, il complesso della Porte d’Auteuil sta invece diventando stretto.

Per il 2019 sarà costruito un nuovo campo nei pressi del Jardin des Serres, accanto al Bois de Boulogne; così come il Village (nuovo edificio centrale) e un tetto retrattile che ricopre il campo centrale Philippe-Chartrier.

Nuove aree da gioco per una nuova era del tennis francese: ecco il desiderio di tutti gli appassionati di tennis della Francia e non solo.

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni