Le luci di Natale in Alsazia

Da 24 novembre 2012 a 07 gennaio 2013
  • Luci natalizie

    Luci natalizie

    © Bernard NAEGELEN

  • Luci natalizie

    Luci natalizie

    © OT Strasbourg

  • Luci natalizie

    Luci natalizie

    © Bernard NAEGELEN

  • Mercatino di Natale

    Mercatino di Natale

    © OT Strasbourg

  • Albero di Natale in Place Kléber

    Albero di Natale in Place Kléber

    © OT Strasbourg

Le luci di Natale in Alsazia Alsace fr

È sicuramente in Alsazia che è nato l’albero di Natale!

Alla Biblioteca Umanista di Sélestat, tra libri antichi e libri di magia, si può ammirare la prima indicazione di vendita di abeti del 1521 negli archivi della città. E nessuno meglio degli alsaziani può raccontare la loro storia… L’esistenza di alberi decorati in Alsazia risale al Medioevo. Il 24 dicembre venivano messi degli abeti sugli altari delle chiese che rappresentavano gli alberi del Paradiso, decorati con mele che ricordavano il frutto della tentazione. Nel corso degli anni, per ostacolare tale peccato, gli vennero aggiunte delle ostie, simbolo eucaristico della redenzione.
Anno dopo anno i parrocchiani sostituirono i rami di abete con alberi decorati interamente in questo modo, sicuramente all’inizio del XVI° secolo. I primi abeti erano appesi al soffitto con una mela alla base, o decorati con piccole mele rosse chiamate “ChristKindle”. Dalla fine del XVI° secolo vennero aggiunte rose e altri fiori di carta multicolori, o sottili foglie di metallo elaborato dorato che ricordavano l’albero di Jesse con la filiazione di Cristo, ma anche la Rosa di Natale. Più avanti, verso la fine del XVIII° secolo e l’inizio del XIX° secolo, vennero aggiunte anche le noci dorate ed argentate.
Le ostie vennero poi sostituite dai Bredle e da dolciumi in panna di zucchero, pasta di mandorla e pasta d’anice. Nella seconda metà del XIX° secolo si diffuse l’usanza di stampare immagini brillanti, ritagliate e in rilievo che si potevano incollare su dei soggetti in zucchero o in cioccolato. Inventarono così lo zucchero a velo e ne cosparsero i Bredle. Si ottennero così dei pani speziati stupendamente ornati di zucchero e di immagini. Infine, dalla fine del XIX° secolo fino ai nostri giorni, fecero la loro comparsa figurine di cera, soprattutto angioletti, vestiti di sottili foglie di metallo dorato e argentato, con cui si confezionavano anche ghirlande e stelle. Vennero dorate le mele del pino, e si decorarono anche le palline decorative, gli alberelli, le campanelle, le noci soffiate, dei pezzi di ghiaccio artificiali in vetro, dei capelli d’angelo e delle palline di vetro soffiato, ispirato ai vetrai di Meisenthal.

La prima indicazione scritta dell’albero di Natale.

Dal 23 novembre 2012 al 3 gennaio 2013, alla Biblioteca Umanista de Sélestat. In questo documento con data 1521 esposto al pubblico si trova la prima indicazione scritta dell’albero di Natale. Nel libro dei conti si parla di una spesa di 4 scellini per pagare le guardie forestali incaricate di sorvegliare gli alberi nelle foreste municipali… e di una multa inflitta a chiunque avrebbe tagliato i suddetti abeti!

Il Grande Abete

Dal 24 novembre al 31 dicembre in place Kléber a Strasburgo.
Il Grande Abete fa battere il cuore di Strasburgo. Alto circa 30 metri, ogni anno viene addobbato con nuove creazioni scintillanti e dai colori vivi, realizzate da sempre su misura da Antoinette Pflimlin, che decora con più di1000 luci uno dei più begli abeti d’Europa.

La passeggiata delle luci

Il giorno svanisce, i riverberi si accendono uno ad uno, e la notte spiega il suo lungo mantello su tutta la regione. Qui e là i paesini indossano i loro abiti illuminati e invitano a una passeggiata intorno a un giardino e sul ciglio di una stradina illuminata.

Natale al Jardin, al Parc de Wesserling

16 serate in dicembre - Tra il 1 e il 30 dicembre 2012 a  Husseren Wesserling.
Tra sogni e magia. Natale al Jardin è un percorso fatato nel cuore dei giardini dalle 1000 luci. Personaggi incredibili provenienti dalla saga industriale di Wesseling accompagnano i visitatori il tempo di una visita immaginaria nel passato tessile di questa antica manifattura reale. Quest’anno il Natale del Cotone racconterà la storia dell’importazione del cotone in Alsazia e la filatura delle prime Indiane di cotone.

La Foresta Incantata

Dal 8 dicembre 2012 al 6 gennaio 2013 a Altkirch.
Nel cuore della città di Altkirch, la Foresta Incantata è un percorso magico che fa rivivere 26 racconti e leggende del Sundgau, attorno agli stagni e alle foreste ricreati tramite giochi d’acqua e di luce. Una scena originale e un ambiente magico accolgono circa 200 personaggi e animali come in un dipinto. La Fata dei Fiori, l’omino di Blochmont, la Vergine Nera, i nani della Gola dei Lupi, la strega di Koestlach o il dragone di fuoco.

I sentieri di Natale.

Dal 23 al 25 novembre e dal 30 novembre al 2 dicembre a Osthouse.
“Sulla via delle stelle!”. Questa è la promessa dei Sentieri di Natale. Questi magnifici dipinti trasportano grandi e piccini attraverso 20 scenette inedite, tutte in luci e in poesia. 2 km di magia in un universo da sogno!
Offerta speciale: bus navette completamente gratuite saranno messe a disposizione per i viaggiatori in arrivo alla stazione di Erstein.

Magia di Natale

Dal 30 novembre 2012 al 2 gennaio 2013 a Saverne.
Saverne, capitale del paese delle luci, segue il tradizionale sentiero di Natale ogni giorno finché non tramonta il sole: sentiero di luci e paese natalizio, e anche una pista di pattinaggio. I martedì 4, 11 e 18 dicembre ci saranno delle escursioni guidate per grandi e piccini che conducono al sentiero luminoso immerso nella notte.

3° edizione del Natale Blu

Dal 2 al 26 dicembre 2012.
Iniziato nel 2009, il Natale Blu è un evento unico in Alsazia, che innova la tradizione del Natale mettendola nel cuore delle nuove tecnologie. In questo periodo Guebwiller si illumina di video mapping 3D e di suoni elettronici, illuminando magnificamente il patrimonio della città, forte del successo degli anni precedenti con 16000 spettatori nel 2011.
Natale Blu 2012 presenterà tre video mapping collegati a un percorso di illuminazioni blu, di concerti,di visite al Museo Théodore Deck e dei Dominicani dell’Alta Alsazia con delle audio guide con delle musiche di artisti della scena elettronica attuale e un mercato di Natale biologico.

Natale in vallata

L’8 e il 9 dicembre 2012 a Lalaye.
Ogni anno un paesino della bellissima valle di Villé viene portato agli onori per tutto un weekend. Nel 2012 Lalaye farà condividere tutto il fervore popolare del Natale in Alsazia in un’armonia impressionante di decori nelle case, nelle vie, nelle scene, nei canti e nelle leggende.. Una passeggiata fiabesca, lontana dall’effervescenza delle città, all’insegna dello spirito natalizio.

La ronda dei guardiani notturni

I primi 3 weekend di dicembre 2012 a Barr e Turckheim.
Dalle ore 22 i guardiani della notte nei loro costumi tradizionali d’epoca con alabarde, tricorni, lanterna e corno, conducono grandi e piccini alla scoperta della città addormentata. "Han sori zu Fir und Liacht" (Abbiate cura del focolare e della candela)… Questa era la raccomandazione che il guardiano della notte faceva ai suoi concittadini quando cominciava il servizio, per evitare gli incendi. Questa era la sua missione principale. Nel corso degli anni il guardiano fu incaricato di annunciare le ore della notte e assicurare che ci fosse ordine per le strade, percorrendo la città avvolto nel mantello nero e portando un’alabarda e una lanterna. Ci sono molti paesini che fanno rinascere la tradizione del guardiano notturno.

Magia di Natale

Dall’1 al 30 dicembre a Thierenbach.
Illuminazione del più grande e più bell’albero di Natale piantato in Francia, dall’eccezionale altezza di 30 metri! Ai piedi dell’abete si trova il presepe: una vera stalla con dei magnifici personaggi a grandezza naturale scolpiti nel legno.

 

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Nei dintorni