Il Mese della Foto a Parigi

Da 01 novembre 2014 a 30 novembre 2014
  • Carlos Cruz-Diez, Galipán, colline El Ávila, Vargas, Venezuela, 1950

    Carlos Cruz-Diez, Galipán, colline El Ávila, Vargas, Venezuela, 1950

    © Carlos Cruz-Diez

  • Dolorès Marat, La femme au sac à main, Charles-de-Gaulle-Étoile, 1987

    Dolorès Marat, La femme au sac à main, Charles-de-Gaulle-Étoile, 1987

    © Dolorès Marat / Collection Maison européenne de la photographie, Paris

Il Mese della Foto a Parigi 75000 Paris fr

L’edizione 2014 del Mese della Foto presenta un centinaio di esposizioni ed eventi.

Saranno affrontati tre temi che attraversano e irrigano la creazione fotografica contemporanea.

La Méditérannée

La Méditérannée, di cui l’attualità ci dà quotidianamente immagini tragiche, ma che fu e resta la culla della nostra civilizzazione. Dal giornalismo ai racconti di viaggi, passando per la ricerca delle origini, fotografie documentate, riflette e illustra una realtà politica e sociale spesso complessa.
Beneficia di una selezione abbondante, il visitatore ha l’imbarazzo della scelta, costretto più a un percorso da maratoneta tra le gallerie e di fronte agli artisti che instaurano un vero dialogo di cultura. La Maison européenne de la Photographie riserva una scoperta chiamata Alberto García-Alix.

Amateurs & Anonymes

Sono gli amatori e gli anonimi a produrre la maggiori parte delle immagini diffuse oggi al mondo. Dal tradizionale album di famiglia ai social, questa produzione modella l’universo visivo dove emergono personalità inattese: cineasti, pittori o scrittori. Per quanto riguarda gli amatori celebri, Il Pavillon Carré de Baudoin presenterà Michel Houellebecq. Ci sarà anche l’Istituto ungherese, che mostra la genesi del fotogiornalismo nel paese. Alla Maison européenne de la Photographie, si ospita Michel Frizot. 

L’intime

L’intime, di cui non finiremo mai di ripetere che costituisce un’ultima posta in gioco in un mondo dove la sfera privata si è sciolta poco a poco in una tela sempre più invadente.
David Guiraud espone nella sua galleria Le Corps Masculin, in replica o supplemento alla recente manifestazione al musée d'Orsay. Dall’inizio di settembre la Fondation Henri Cartier-Bresson inaugura il passaggio dal nero al colore trattato da William Eggleston.

 

Articoli correlati

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni