Musée des Beaux-Arts di Lione : autoritratti da Rembrandt al selfie

Da 25 marzo 2016 a 26 giugno 2016
  • Douglas Gordon, Monster Reborn, 1996-2002, Edimbourg, Scottish National Gallery of Modern Art – GMA 4799 © Studio Last but found / ADAGP, Paris 2015

    Douglas Gordon, Monster Reborn, 1996-2002, Edimbourg, Scottish National Gallery of Modern Art – GMA 4799 © Studio Last but found / ADAGP, Paris 2015

    © Douglas Gordon, Monster Reborn, Edimbourg, Scottish National Gallery of Modern Art

  • Rembrandt Harmensz van Rijn, La Lapidation de saint Etienne, 1625 Lyon, musée des Beaux-Arts

    Rembrandt Harmensz van Rijn, La Lapidation de saint Etienne, 1625 Lyon, musée des Beaux-Arts

    © Lyon MBA – Photo Alain Basset

Musée des Beaux-Arts di Lione : autoritratti da Rembrandt al selfie 20 Place des Terreaux 69001 lyon fr

Il musée des Beaux-Arts di Lione ha collaborato con due grandi istituzioni europee, la Staatliche Kunsthalle di Karlsruhe in Germania e le Gallerie Nazionali di Scozia a Edimburgo, nel Regno Unito, per ideare una mostra sul tema dell'autoritratto. 

Basandosi su prestiti provenienti dalle collezioni dei tre musei partner, il percorso riunisce circa 150 opere – dipinti, sculture, disegni, incisioni, fotografie, video fino ai selfi di Ai Weiwei – dal Rinascimento al XXIesimo secolo ripercorrendo così la storia di questo genere artistico. 

Al tradizionale ordine cronologico di esposizione, la mostra predilige una suddivisione in diverse sezioni, ognuna delle quali è dedicata ad una modalità specifica di autorappresentazione. L'intento è di ritracciare una tipologia per volta, mettendo in luce i quesiti di ogni artista, sezione dopo sezione. 

L’autoritratto 

Può assumere le forme più disparate: un artista raffigurato in primo piano, talvolta al lavoro, in un contesto familiare o amichevole, oppure mentre recita una parte, includendo così la propria immagine in una composizione o, perchè no, raffigurandola in modo allusivo in una natura morta. 

Oltre agli aspetti stilistici tipici di ogni epoca, queste opere le personalità degli autori e il contesto storico e sociale in cui sono cresciuti. 

In un epoca in cui la pratica dei selfie è diventata un vero e proprio fenomeno sociale tipico dell'era digitale, interrogarsi sulla tradizione e sugli usi dei ritratti sembra una questione più che mai attuale. 

L'esposizione è completata da due opere digitali interattive, ideate dal Centro d'arte e di tecnologia dei media di Karlsruhe (ZKM) che invitano il pubblico a produrre ciascuno la propria immagine, Flick_EU et Flick_EU Mirror.   

Autoritratti, da Rembrandt al selfie è stata presentata alla Staatliche Kunsthalle di Karlsruhe dal 31 ottobre 2015 al 31 gennaio 2016. Dopo la tappa lionese, la mostra si trasferirà alla Scottish National Portrait Gallery di Edimburgo, dal 16 luglio al 16 ottobre 2016.

Indirizzo

Musée des Beaux-Arts de Lyon
20 Place des Terreaux
69001 Lyon

Tariffe

A partire da 8€

Related videos

 
 

Sponsored videos