Napoleone e Parigi: sogni di una capitale

Da 08 aprile 2015 a 30 agosto 2015
Napoleone e Parigi: sogni di una capitale Parigi fr

Il 22 giugno 1815, dopo la sconfitta di Waterloo, Napoleone Bonaparte abdica dall’Eliseo.

200 anni dopo la fine del Primo Impero, l’esposizione “Napoléone et Paris: rêves d’une capitale”, al museo Carnavalet a Parigi, esplora le complesse relazioni tra un uomo eccezionale e una delle più belle città al mondo.

Parigi ha forgiato Napoleone così come Napoleone ha trasformato Parigi. In effetti, Parigi è il teatro dei momenti-chiave della sua carriera politica: il colpo di stato del 18 brumaio, il sacro romano impero, il matrimonio con Maria-Luisa, la nascita dei figli… 

La città sognata dall’imperatore è una nuova Roma popolata di monumenti grandiosi, a volte completi, a volte solo abbozzati: la Colonna Vendôme, il Palazzo della Borsa, la fontana di Châtelet, il Temple de la Gloire, gli archi di trionfo del Carrousel e dell’Etoile.

Molti dei suoi sogni sono rimasti solo dei progetti, come il celebre elefante della Bastiglia, il palais du rois de Rome, degli archivi e di Orsay. Un dispositivo multimediale permetterà di scoprire la loro collocazione in questa Parigi napoleonica.

Attento all’ordine e all’efficacia, l’imperatore fa anche edificare numerose strutture di utilità pubblica: ponti, canali, fontane, mercati, hall, mattatoi e cimiteri che trasformano la vita quotidiana dei parigini.

Infine, Parigi diventa il centro della vita politica, diplomatica e mondana del “Grande Impero”, luogo in cui confluiscono le élite della nuova Europa. Il fasto della vita al Palazzo delle Tuileries, riportato alla luce dagli architetti Percier e Fontaine, è evocato attraverso il lusso quotidiano e l’eleganza delle figure imperiali: Giuseppina, Maria Luisa, il re di Roma, fratelli e sorelle di Napoleone, dignitari e cortigiani. Arredamento, abbigliamento ed accessori restituiscono l’atmosfera dell’epoca.

I paesaggi parigini dipinti da Gros, Bouhot, Boilly e Hubert Robert, modellini, progetti e disegni provenienti dagli atelier di Percier, Fontaine e Brongniart, le reliquie di monumenti scomparsi, le numerose caricature; tutto fa rivivere, con inimitabile potere evocativo, lo stile Impero ed urbanistico di Napoleone..

Indirizzo

Hôtel Carnavalet
16, rue des Francs-Bourgeois
75003 Parigi

Tariffe

Collezioni permanenti
Accesso gratuito alle collezioni permanenti e alle esposizioni-dossier presentate nella galleria connessa al museo.

Esposizioni temporanee
Ingresso a pagamento per le esposizioni temporanee. I diritti d'ingresso variano per per ogni esposizione (prezzo pieno o ridotto)

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni