Natale a Parigi, gli appuntamenti da non perdere!

  • Parigi

    Parigi - © Paris Tourist Office - Sarah Sergent

    Parigi

    Parigi - © Paris Tourist Office - Sarah Sergent

  • Parigi

    Parigi - © Atout France

    Parigi

    Parigi - © Atout France

  • Parigi

    Parigi - © Atout France

    Parigi

    Parigi - © Atout France

  • Parigi

    Parigi - © Atout France

    Parigi

    Parigi - © Atout France

Natale a Parigi, gli appuntamenti da non perdere!

Parigi e i punti panoramici più belli della Ville Lumière in tutte le stagioni e novità per il fine anno a Parigi

 

Parigi è bella da ogni angolazione, ma vista dall’alto lascia davvero senza fiato e sono molti, in città, i punti panoramici

che offrono scorci da cui scattare foto memorabili.
Accanto ai più noti come Tour Eiffel e Arc de Triomphe, anche passeggiando per Montmartre si può ammirare uno skyline da cartolina.
Il settimo piano delle Galeries Lafayette Haussmann e il nono dei magazzini Printemps Haussmann, invece, sono ottimi per rilassarsi dopo lo shopping, mentre i locali sulle terrazze più alla moda rappresentano il luogo perfetto dove concludere la giornata ammirando il tramonto e le luci della Parigi by night.

Non c’è città al mondo più famosa di Parigi per la bellezza dei suoi tetti: la Ville Lumiére, vista dall’alto, regala emozioni uniche al mondo.

Tra i più famosi monumenti di Parigi ve ne sono alcuni che permettono di godere di uno spettacolare punto di vista sulla città: la prima è sicuramente la Tour Eiffel (www.toureiffel.paris/en/what-to-see-on-the-eiffel-tower/going-up). Il primo piano della torre, con il suo pavimento trasparente e le sue balaustre di vetro, è il preludio perfetto per un’esperienza davvero unica: camminare sul pavimento di vetro, a 57 metri dal suolo, farà battere il cuore di tutti i visitatori. Da qui è possibile prendere l’ascensore che accompagna sempre più in alto, mentre i più avventurosi possono scegliere di proseguire a piedi - per un totale, fino alla cima, di 704 scalini - e godere lentamente della città che si dipana sotto di loro.
Il secondo piano, con la sua vista circolare sulla città da 115 metri di altezza, è il punto ideale dove scattare foto che resteranno per sempre nell’album dei ricordi più belli. Ma non è finita: scale e ascensori di vetro salgono ancora per offrire una vista panoramica da togliere il fiato, fino ad arrivare in cima alla torre. Da 276 metri di altezza Parigi abbaglia in tutto il suo splendore, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Altro monumento è la Tour Montparnasse (www.tourmontparnasse56.com/it): si dice che dal suo osservatorio si possa ammirare il più bel panorama di tutta Parigi. Con i suoi 200 metri di altezza, questo punto panoramico offre una vista a 360 gradi sulla città. Situata in pieno centro, Tour Montparnasse permette di ammirare tutti i luoghi d’interesse più famosi della città: Arc de Triomphe, Museo del Louvre, Tour Eiffel, tetti, strade, giardini… da qui Parigi diventa un perfetto quadro in movimento. I livelli da visitare sono due: il cinquantaseiesimo piano coperto - che si raggiunge in appena trentotto secondi a bordo dell’ascensore più rapido d’Europa - e la terrazza panoramica all’aperto, che presenta aree predisposte appositamente per scattare le più belle foto della città.

Inoltre, Patrimonio mondiale dell'UNESCO, la cattedrale gotica di Notre Dame (www.notredamedeparis.fr) è uno dei monumenti più visitati e amati della capitale francese: da ammirare per la sua architettura e il suo valore artistico e spirituale, grazie alla sua terrazza rappresenta anche un eccellente punto panoramico da cui godere di uno dei più affascinanti panorami a 360 gradi sulla città.
Per scattare fotografie memorabili, è consigliata anche la visuale offerta dall’Arc de Triomphe (www.paris-arc-de-triomphe.fr): da qui si possono ammirare, in un affascinante gioco di simmetrie, i dodici viali che partono da Place de l'Étoile e tutto l’asse storico della città. La piattaforma panoramica è raggiungibile in ascensore o salendo i 284 scalini.
Anche la terrazza del Centre Pompidou (www.centrepompidou.fr), con i suoi trentasei metri di altezza, non è da sottovalutare: ogni prima domenica del mese, inoltre, l’ingresso è gratuito. L’ultimo piano del centro ospita un ristorante e un bar in cui fermarsi a contemplare Parigi in una pausa di gusto.

Un’altra occasione per riempirsi gli occhi del panorama parigino è data dai grandi magazzini, vere e proprie icone glamour della città: la terrazza al nono piano dei magasin Printemps Haussmann (www.printemps.com) e la Terrasse at Galeries Lafayette Haussmann (www.haussmann.galerieslafayette.com/), al settimo piano della cupola, sono il luogo perfetto dove rilassarsi dopo aver concluso un’impegnativa sessione di shopping.

Non sempre è necessario salire in cima a monumenti e terrazze per poter ammirare dall’alto scorci incredibili di Parigi: a volte, basta anche una passeggiata lungo i suoi quartieri più alti perché si apra davanti agli occhi dei visitatori uno spettacolo da cartolina. Il più famoso di questi punti panoramici è senza dubbio la collina di Montmartre (www.sacre-coeur-montmartre.com/italien/), una delle zone più alte della città: salite le monumentali scalinate che portano verso la Basilica del Sacro Cuore si giunge sulla terrazza che offre uno degli skyline più famosi.

 

NATALE A PARIGI, GLI APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

Spettacoli
Le Lac des Cygnes
Fino al 31 dicembre - Opéra Bastille
Un grande classico portato in scena dal Ballet Rudolph Nureyev


Feste ed Eventi
Festival du Merveilleux
dicembre /gennaio - 53 avenue des Terroirs de France - 75012 Paris
Spettacoli dal vivo, magiche scenografie, giostre, acrobati e cantastorie

Vaux-le-Vicomte fête Noël
dicembre - Vaux-le-Vicomte
Natale al castello di Vaux-le-Vicomte

 

Fiere e saloni

Noël Gourmand
dal 15 al 18 dicembre - La Cité de la Mode et du Design
Tre giorni completamente dedicati all’esaltazione della rinomata gastronomia francese

 

Mostre

• Centre Pompidou
“Cosmopolis”
fino al 18 dicembre 2017
“Nalini Malani: La rébellion des morts, rétrospective 1969-2018”
fino all’8 gennaio 2018
“André Derain 1904 - 1914. La décennie radicale”
fino al 29 gennaio 2018

• Musée des Arts décoratifs 
“Christian Dior: Designer of Dreams”
fino al 7 gennaio 2018
“Constance Guisset Design, Actio !”
Fino all’11 marzo 2018

• Grand Palais
“Singin’ in the Rain au Grand Palais”
Fino all’11 gennaio 2018
"Gauguin l'alchimiste"
fino al 22 gennaio 2018
"Irving Penn"
fino al 29 gennaio 2018

• Musée du Luxembourg
 "Rubens, Portraits princiers"
fino al 14 gennaio 2018

• Musée Marmottan
“Monet Collectionneur”
fino al 14 gennaio 2018

• Musée du Quai Branly
“Les Forêts natales”
fino al 21 gennaio 2018

• Musée Jacquemart-André
“Le jardin secret des Hansen La collection Ordrupgaard”
fino al 22 gennaio 2018

• Monnaie de Paris
"Women house"
fino al 28 gennaio 2018

• Musée Zadkine
“Etre Pierre”
fino all’11 febbraio 2018

• Musée de l’Orangerie
“Dada Africa, sources et influences extra-occidentales”
fino al 19 febbraio 2018

• Fondation Louis Vuitton
“Etre moderne, le MoMA à Paris”
fino al 5 marzo 2018
• Petit Palais
“L'art du pastel de Degas à Redon”
fino all’8 aprile 2018

 

 


Tutte le informazioni per raggiungere la Ville Lumière con le migliori tariffe in aereo, in treno e con pacchetti organizzati su http://it.france.fr/it/feelparisregion .