La Normandia Impressionista nel segno del ritratto

  • Vieux port pittoresco di Honfleur

    Vieux port pittoresco di Honfleur

    © © Atout France/Franck Charel

  • Eugène Boudin, Le Bassin du Commerce au Havre, 1878, olio su tavola, 38 x 55 cm. Collezione privata

    Eugène Boudin, Le Bassin du Commerce au Havre, 1878, olio su tavola, 38 x 55 cm. Collezione privata

    © © Charles Maslard

  • Il Treno dell'Impressionismo

    Il Treno dell'Impressionismo

    © © Région Normandie - Eric Bénard

La Normandia Impressionista nel segno del ritratto

Sono i ritratti il tema conduttore della terza edizione del Festival Normandia Impressionista, dal 16 aprile al 26 settembre. Le giovani donne dipinte da Renoir, le mostre di Degas, le contadine di Pissarro…

In programma grandi mostre sul ritratto come specchio della società del tempo, dal Musée des Impressionnismes di Giverny che presenta una retrospettivasu Caillebotte e i dipinti del suo giardino, seguita da un’esposizione sul ritrattista spagnolo Sorolla. Il Museo delle Belle Arti di Rouen proporrà la dimensione intima del ritratto e il mondo privato degli Impressionisti (Manet, Monet, Renoir, Cézanne, Degas, Caillebotte...) con la mostra “Scene della vita impressionista”. Il Museo André Malraux di Le Havre farà il ritratto di Eugène Boudin, pioniere dell’impressionismo, attraverso 200 opere. Al Museo delleBelle Arti di Caen saranno esposte le tele di Frits Thaulow, artista norvegese stabilitosi a Parigi nel 1875, mentre a Honfleur il Museo EugèneBoudin evocherà le diverse sfaccettature della giovinezza attraverso ritratti e scene di genere con la mostra “Essere giovani al tempo degli Impressionisti”.Un calendario ricchissimo, con oltre 450 eventi e animazioni: danza, teatro, musica, cinema, fotografia, luci e suoni, i déjeuner sur l’herbe comein un dipinto di Manet… Idea su misura la Carte de festivaliers, una card venduta al prezzo di 4€ online sul sito del festival e nei musei e sitituristici, che offre sconti, inviti, goodies, informazioni in esclusiva.

Sul treno dell'Impressionismo a casa di Monet

Un viaggio speciale sulle tracce degli Impressionisti, a bordo del Treno dell’Impressionismo, in partenza dalla stazione parigina di Saint-Lazare, per Vernon-Giverny, Rouen e Le Havre, culla del movimento. Un viaggio che comincia già quando si sale in carrozza: il treno infatti è “vestito” con le tele più famose di Monet e Pissarro. All’interno pannelli sui pittori e le loro opere, e un sito dedicato accessibile con flash code per saperne di più durante il viaggio. Il Treno dell’Impressionismo circola tutti i weekend dal 16 aprile al 25 settembre 2016. Formula "chiavi in mano": viaggio a/r da Parigi e ingresso con biglietto salta fila nei musei e luoghi culturali. L’idea-più: Quest’anno ricorrono i 90 anni dalla morte di Claude Monet, il “padre”dell’Impressionismo, spentosi nella sua casa di Giverny il 5 dicembre 1926 e sepolto nel piccolo cimitero del villaggio, accanto alla chiesa. Un’occasione speciale per un “pellegrinaggio” sui luoghi che più ha amato.