Normandia, l’atelier all'aperto di Monet, Renoir, Pissarro, Sisley, Gauguin... al Museo Jacquemart-André a Parigi

Da 18 marzo 2016 a 25 luglio 2016
Normandia, l’atelier all'aperto di Monet, Renoir, Pissarro, Sisley, Gauguin... al Museo Jacquemart-André a Parigi 158 boulevard Haussmann 75008 paris fr

Il XIX secolo ha assistito alla nascita di un nuovo genere pittorico: il paesaggio all'aperto.

Grazie a questa rivoluzione pittorica e alla sua collocazione privilegiata tra le due capitali artistiche dell'epoca, Londra e Parigi, la Normandia diventerà, nel giro di un secolo, la destinazione prediletta per numerosi pittori d'avanguardia, primi tra tutti gli Impressionnisti.

Con la fine delle guerre napoleoniche, i paesaggisti inglesi come Turner si recano in Normandia, mentre alcuni pittori francesi come Géricault e Delacroix attraversano la Manica per andare alla scoperta della scuola inglese.  
Proprio grazie a questi scambi tra la Francia e l'Inghilterra nasce la scuola francese del paesaggio. 

All'inizio degli anni Sessanta dell' Ottocento, gli incontri di Saint-Siméon riuniscono, a Honfleur o sulla Côte Fleurie, artisti del calibro di Boudin, Monet e persino Courbet che diventeranno i personaggi rappresentativi, ammirati ancora ai giorni nostri. Già nel 1859, Baudelaire celebrerà per la prima volta le "beautés météorologiques" di Boudin.

Attraverso una quarantina di quadri, la mostra vuole rievocare, in un primo momento, il ruolo decisivo svolto dalla Normandia per quanto riguarda la nascita del movimento impressionista, lo sviluppo di una scuola della natura e gli incontri di Saint-Siméon. Successivamente, passando da un approccio storico ad uno geografico, l'esposizione mostrerà quanto i paesaggi, e ancor di più le luci della Normandia, siano stati determinanti nell'esercitare una forte attrattiva sui maestri dell'impressionismo. 

La Normandia, infatti, dispone di una serie di elementi vincenti che sono all'origine dell'ispirazione degli Impressionisti.  
La bellezza e la diversità dei suoi paesaggi, che oscillano tra campagna e città costiere, sono riunite e rievocate dalla mostra attraverso le tele di Boudin, con la sua Scène de plage à Trouville e di Renoir, che immortala invece La cueillette des moules.

Per quanto riguarda Turner invece, egli preferisce dipingere Lillebonne, a testimonianza della ricchezza del patrimonio architettonico normanno. 

Una vera e propria passeggiata lungo l'estuario della Senna fino a Giverny in compagnia di Degas, Caillebotte, Signac, Corot, Gauguin...

Indirizzo

Musée Jacquemart-André
158 boulevard Haussmann
75008 Paris

Tariffe

  • Prezzo intero : 12€
  • Ridotto : 10€

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni