Le novità del Tour de France 2015

Da 04 luglio 2015 a 26 luglio 2015
  • © Atout France / Pascal Gréboval

  • © Atout France / Franck Charel

  • © Atout France / Pascal Gréboval

Le novità del Tour de France 2015 france fr

C’è sempre qualcosa di nuovo al Tour de France, un evento dalla lunga storia. A inventare una corsa in bicicletta di circa 2.500 km per tutta la Francia fu agli inizi del ‘900 Géo Lefèvre, giornalista di L’Auto.
Il suo direttore, Henri Desgrange, ci credette, e voilà: il 1° luglio 1903 sessanta audaci montarono in sella e iniziarono a pedalare. Sei tappe durissime (Nantes-Paris, 471 km!), solo 21 corridori arrivarono al traguardo. Da allora, l’avventura continua e conquista anno dopo anno un pubblico sempre più numeroso di sostenitori e consacra nuovi eroi del pedale, a cominciare dai mitici Coppi, Bobet, Anquetil, Poulidor. E in più valorizza città, campagne e montagne di tutta la Francia, accompagnandone lastoria e aprendosi oggi sempre di più alla mondializzazione.

Il Tour de France 2015 prevede quest’anno una gran partenza da Utrecht (ed è la sesta volta, un record, che la gara inizia in Olanda). Poi dal 4 al 26 luglio 2015, il 102° Tour de France percorrerà in 21 tappe una distanza di 3.344 km. Fra tappe in pianura e in montagna e tappe a cronometro, 6 le tappe inedite: oltre a Utrecht, Zélande, sempre in Olanda, Livarot in Normandia, La Pierre Saint-Martin nei Pirenei, Muret, nell’Alta Garonna, e Sèvres - Grand Paris Seine Ouest.
Un paio di curiosità: una mini Parigi-Roubaix sul pavé, nella quarta tappa fra Serainge Cambrai. E un’ultima tappa, prima del gran finale sugli Champs-Élysées, all’Alpe d’Huez: una salita di 13,8 km con una pendenza dell’8,1% e i famosi 21 tornanti: una 20° tappa mitica!

Per maggiori informazioni: www.letour.com