Omer Fast al Jeu de Paume a Parigi

Da 20 ottobre 2015 a 24 gennaio 2016
  • Omer Fast, Continuity, 2012. Video HD, colore, suono, 40 min. Courtesy gb Agency, Parigi, e Arratia Beer, Berlino

    Omer Fast, Continuity, 2012. Video HD, colore, suono, 40 min. Courtesy gb Agency, Parigi, e Arratia Beer, Berlino

    © Omer Fast

Omer Fast al Jeu de Paume a Parigi 1 place de la Concorde 75008 Paris fr

Nelle sue installazioni video, realizzato con proiezioni uniche o multiple, Omer Fast (nato a Gerusalemme nel 1972) esplora nuove forme di narrazione, creando legami tra parole ed immagini.

Le opere cercano di spingere più lontano l’analisi dello spazio e della forma narrativa del cinema, proponendo una molteplicità di punti di vista che gli permettono di presentare diverse versioni di una stessa realtà e di rompere con la linearità cinematografica.

Grazie alle tecniche di montaggio, Omer Fast manipola le immagini, il suono, i sottotitoli e le voci creando molteplici letture temporali che, presentate su schermi simultanei, dislocano la storia e trasportano lo spettatore in una sorta di esperimento sui limiti della realtà.

L’esposizione al Jeu de Paume presenta una selezione di opere realizzate dall’artista dall’inizio degli anni 2000.

Svela come narrazione e finzione e i processi di trasmissione del racconto e la sua rilettura operino come veri e propri strumenti riflessivi e come mezzi per stabilire una nuova relazione che permette di valorizzare le sfide contemporanee dei legami tra immagine, testo e suono.

Omer Fast svela i fili delle storie dove si mescolano aspetti reali e fittizi. Ogni storia “vera” si costruisce tramite filtri: rappresentazioni televisive, cinematografiche e documentarie; allo stesso modo, tecniche di produzione e di diffusione generano forme e formati.

Parzialmente basati sui metodi di ricostruzione, i suoi film svelano gli strati di una memoria multipla, individuale e collettiva, che fluttuano tra precisione ed incertezza.

Fatti e racconti appartengono ad un vasto processo temporale: una memoria vivente.

Interrogando la produzione e la ricezione delle immagini mediatiche contemporanee, l’artista esamina anche le relazioni tra l’arte e i modi di espressioni di massa, così come il modo in cui la spettacolarizzazione dell’informazione conduce ad una interpretazione frammentata della storia.

Indirizzo

Jeu de Paume Concorde Paris
1 place de la Concorde
75008 Parigi

Tariffe

  • Tariffa piena: 10€
  • Tariffa ridotta: 7,50€

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni