La prima grande retrospettiva in Europa su Frank Gehry

Da 08 ottobre 2014 a 26 gennaio 2015
  • L'architetto Frank Gehry

    L'architetto Frank Gehry

    © Philippe Migeat / Centre Pompidou

  • La Fondation Louis Vuitton a Paris, Bois de Boulogne

    La Fondation Louis Vuitton a Paris, Bois de Boulogne

    © Iwan Baan - tous droits réservés

  • Il museo Guggenheim di Bilbao, una delle opere di Franck Gehry

    Il museo Guggenheim di Bilbao, una delle opere di Franck Gehry

    © Philippe Migeat / Centre Pompidou

La prima grande retrospettiva in Europa su Frank Gehry Place Georges-Pompidou 75004 Paris fr

Per la prima volta in Europa, il Centre Pompidou presenta una retrospettiva completa dell'opera di Frank Gehry, uno dei maggiori esponenti dell'architettura contemporanea

Riconosciuto a livello mondiale per i suoi edifici, molti dei quali hanno assunto oggi un valore di icona, le creazioni emblematiche di Frank Gehry hanno rivoluzionato l’estetica dell’architettura, il suo ruolo sociale e culturale e il suo rapporto con la città.

Frank Gehry inizia a praticare a Los Angeles. Si inserisce fin dagli anni sessanta nella scena artistica californiana, insieme con artisti quali Ed Ruscha, Richard Serra, Claes Oldenburg, Larry Bell, Ron Davis … L’incontro con le opere di Robert Rauschenberg e di Jasper Johns, apre la strada verso una riconfigurazione della sua tecnica architettonica.

L’ampliamento della sua casa a Santa Monica è un manifesto conosciuto in tutto il mondo. Il linguaggio di Frank Gehry si fonda sulla messa in discussione dei modi di esprimersi dell’architettura, con un rinnovamento dei metodi di progettazione e l’introduzione dell’uso di materiali poveri come, ad esempio, cartone, lamiera, reti metalliche industriali.

Nel momento in cui il postmodernismo trionfa, Frank Gehry, al contrario se ne libera. E lo spiega nel suo dialogo con il regista Sydney Pollack, che realizza un film biografico “Sketches of Frank Gehry”, nel 2005 (proiettato durante il percorso espositivo). Come umanizzare l’architettura? Come darle un nuovo respiro dopo la prima crisi industriale? Queste domande sottendono all’opera di Frank Gehry, sia nell’architettura, che nella visione urbana che propone.

Frank Gehry è, infatti, sia un grande architetto che un grande urbanista. Il Museo Guggenheim di Bilbao ne è un esempio straordinario, che si erge come emblema della capacità dell’architettura di ridare nuova linfa al tessuto economico di una regione.

Dopo aver presentato l’opera di Frank Gehry al Centre Pompidou nel 1992, questa retrospettiva offre una lettura complessiva della sua opera. Si propone di descrivere l’evoluzione del linguaggio plastico e architettonico dell’architetto americano, seguendo i vari periodi che hanno caratterizzato il suo percorso, dal 1960 ad oggi, attraverso una sessantina dei suoi grandi progetti: il Vitra Design museum in Germania (1989), il Guggenheim a Bilbao (1977), il Walt Disney Concert hall (2003), la Beekman Tower di New York (2011) …

Mai prima d’ora, un numero così importante di progetti era stato esposto in una sola mostra – 220 disegni, 80 modelli e documenti audiovisivi.

Alla fine del mese di ottobre verrà inaugurato il suo ultimo capolavoro, la Fondazione Louis Vuitton a Parigi.

Contatti

Centre Pompidou - Galerria sud
Place Georges-Pompidou
75004 Parigi

Tariffe

13€
TR 10€ / pacchetto che dà accesso a tutte le esposizioni temporanee e alle collezioni permanenti del museo

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni