Robert Delauny : Rhytmes sans fin

Da 15 ottobre 2014 a 12 gennaio 2015
Robert Delauny : Rhytmes sans fin Place Georges-Pompidou 75004 Paris fr

La mostra Robert Delauny, Rythmes sans fin mette in luce la straordinaria ricchezza della raccolta di Robert e Sonia Delaunay nella collezione del Centre Pompidou.

Ad oggi, questa rassegna monografica non ha eguali nel mondo, soprattutto grazie all’importante donazione che Sonia e suo figlio Charles fecero nel 1964 allo Stato francese.

Attraverso un’ottantina di opere d’arte – dipinti, disegni, sculture, mosaici, modelli, fotografie –, l’esposizione esplora il secondo periodo del maestro della «pittura pura», quello successivo alla prima guerra mondiale, che rimane ancora relativamente oggi poco conosciuto dal pubblico.

Delauny si libera in quel periodo della limitazione imposta dalla tela per realizzare, a partire dagli anni Trenta, opere murali e sperimentare lo spazio architettonico. Robert Delauny subisce il fascino delle novità urbane che andavano dal gigantismo della torre Eiffel, all’impatto dei cartelloni pubblicitari e dell’illuminazione elettrica delle strade, percepisce la modernità come un eccesso visivo, un'esperienza sensibile globale che travolge: monumentale, abbagliante e sfolgorante. L’atto di vedere si impone quindi come il soggetto della sua pittura, in cui risulta evidente la ricerca dell'immediatezza. Agendo direttamente sulla sensibilità dello spettatore, la sua pittura assumerà così per l’artista un “aspetto popolare” che lo condurrà in seguito a spaziare con il suo lavoro nel campo dell’ambiente contemporaneo (arredamento, cinema, architettura).

I dischi colorati, inventati prima della guerra, si trasformano in moduli circolari, ripetuti all’infinito, che diventano sinonimo del ritmo instancabile della vita moderna. Nel 1935, Robert Delauny espone dei rivestimenti murali in rilievo e a colori, realizzati con una innovazione tecnica totale, con una straordinaria varietà di materiali, dove le superfici si animano attraverso una molteplicità di tecniche pittoriche. L’artista altro non vuole che operare una rivoluzione nelle arti, non solo nel campo pittorico, ma anche architettonico. La combinazione di luce e di colore permette a Robert Delauny di dare vibrazione ritmica totale alla sua opera pittorica.

"Faccio la rivoluzione sulle pareti"

La seconda parte della mostra è dedicata alle straordinarie decorazioni murali che Robert Delauny realizza con il giovane architetto Félix Aublet, per il Palais des Chemins de Fer e il Palais de l’Air, che suscitarono grande interesse all’Esposizione Internazionale del 1937 a Parigi.

Questo spettacolare progetto riprenderà a vivere nelle sale della mostra attraverso una serie di fotografie documentarie inedite provenienti dalle collezioni della Biblioteca Kandinsky e proposte sotto forma di presentazione, con i modelli, gli studi preparatori e una scelta di progetti delle costruzioni, prestati dagli Archivi Nazionali di Francia.

Robert Delauny: Rhytmes sans fin propone una rilettura dell’opera di Robert Delauny collocandola nella storia dell’arte del Novecento, superando le correnti dell’Orfismo e dell’Astrattismo ottico nelle quali veniva troppo spesso collocata.

Il catalogo della mostra è pubblicato dalle Editions du Centre Pompidou, contiene diverse parti antologiche, tra cui una sull’attualità dell’arte murale negli anni Trenta e un’altra sugli scritti rari e spesso inediti di Robert Delauny, fra il 1924 e il 1930.

Orari

Dalle 11 alle 21
Livello 4 – Galleria del Museo

Indirizzo

Centre Pompidou
Place Georges-Pompidou
75004 Parigi

Tariffe

Tariffa piena: 13€ o 10€
Valido per il giorno stesso per un solo ingresso in tutti gli ambienti dell'esposizione, al museo e per la Vue de Paris
Ingresso gratuito per tutti al museo, alla Vue de Paris e alla Galerie des enfants la prima domenica di ogni mese

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni