Rodin, il laboratorio della creazione

Da 13 novembre 2014 a 27 settembre 2015
  • JDC_B0004 Facciata nord dell'Hotel Biron (musée Rodin) vista dal giardino e il Pensatore di A. Rodin

    JDC_B0004 Facciata nord dell'Hotel Biron (musée Rodin) vista dal giardino e il Pensatore di A. Rodin

    © J. de Calan

  • Facciata sud dell'Hôtel Biron (musée Rodin) vista della fontana

    Facciata sud dell'Hôtel Biron (musée Rodin) vista della fontana

    © J. de Calan

  • JM_1721 Vista sul giardino sud del museo, verso la fontana al 1^ piano, rose Rodin

    JM_1721 Vista sul giardino sud del museo, verso la fontana al 1^ piano, rose Rodin

    © J. Manoukian

Rodin, il laboratorio della creazione 19, boulevard des Invalides 75007 Paris fr

L’esposizione ci fa entrare nei segreti dell’atelier dello scultore, vero e proprio laboratorio della creazione e crogiolo delle sue Opere.

Per questa occasione, dai magazzini viene recuperato un insieme unico di 150 gessi e terrecotte, spesso inediti. Questo permette di seguire l’eccezionale percorso dello scultore. Il visitatore si immerge nel cuore del processo creativo, invitato, dal proprio sguardo, a seguire il cammino, le esitazioni, ma anche le folgorazioni del pensiero formale di Rodin.

La Porta dell’Inferno, i monumenti ai Borghesi di Calais o a Victor Hugo, Balza, Muse Whistler… Le opere più celebri e meglio riuscite emergono poco a poco dallo spirito e dalle mani di Rodin, risultati di un lavoro prodigioso e di numerosi preparativi: studi e bozze di terra impastate con vigore, bozzetti, prove di gesso modellate in serie e poi rifiniti fino ad ottenere la versione finale.

L’opera si crea sotto i nostri occhi, i volti si animano, i nudi prendono posizione prima di essere avvolti da drappi, mentre le parti separate del corpo (teste, mani, braccia, piedi) sono studiate come pezzi di scelta, gesti isolati, prima di essere integrati nell’opera definitiva. È una vera e propria profusione creatrice che si impossessa dell’artista ad ogni progetto, un’efflorescenza dell’immaginazione che esplora, sonda, sperimenta.

 Le serie costituite dalle opere definitive, così come dagli studi e dai modelli preliminari che hanno presidiato alla loro ideazione, sono completati dalle fotografie scattate negli atelier di Rodin, o da lui ritoccate per affinare il suo pensiero, cercare un profilo, elaborare le sue composizioni. In un qualche modo è il percorso che precede il capolavoro che viene mostrato.

Orari

Dal 13 novembre 2014 al 27 settembre 2015
Aperto tutti i giorni tranne il lunedì
Martedì, giovedì, venerdì, sabato e domenica: dalle 10 alle 17.45
Apertura serale il mercoledì fino alle 20.45

Indirizzo

Musée Rodin
19, boulevard des Invalides
75007 Parigi

Tariffe

Tariffa piena: 10,80 €    
Tariffa giovani (18-25 anni) fuori UE: 8,80 €

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni