Villa Flora, i tempi incantati al museo Marmottan Monet a Parigi

Da 10 settembre 2015 a 07 febbraio 2016
  • Vincent van Gogh - Le semeur, 1888, Olio su tela, 72 x 91,5 cm Winterthur, Hahnloser/Jaeggli Stiftung

    Vincent van Gogh - Le semeur, 1888, Olio su tela, 72 x 91,5 cm Winterthur, Hahnloser/Jaeggli Stiftung

    © Hahnloser / Jaeggli Stiftung, Winterthur. Photo : Reto Pedrini, Zürich

  • Félix Vallotton - La Blanche et la Noire, 1913, Olio su tela, 114 x 147 cm Winterthur, Hahnloser/Jaeggli Stiftung

    Félix Vallotton - La Blanche et la Noire, 1913, Olio su tela, 114 x 147 cm Winterthur, Hahnloser/Jaeggli Stiftung

    © Hahnloser / Jaeggli Stiftung, Winterthur. Photo : Reto Pedrini, Zürich

  • Albert Marquet - La Fête nationale au Havre, 1906 (?) -1913, Olio su tela, 65 x 81 cm Winterthur, Hahnloser/Jaeggli Stiftung

    Albert Marquet - La Fête nationale au Havre, 1906 (?) -1913, Olio su tela, 65 x 81 cm Winterthur, Hahnloser/Jaeggli Stiftung

    © Hahnloser / Jaeggli Stiftung, Winterthur. Photo : Reto Pedrini, Zürich

Villa Flora, i tempi incantati al museo Marmottan Monet a Parigi 2 rue Louis Boilly 75116 Paris fr

Una coppia, una passione, una collezione

Museo di collezionisti per eccellenza, e soprattutto casa di collezionisti, il museo Marmottan Monet presenta la prestigiosa collezione della coppia svizzera Arthur e Hedy Hahnloser.

Per la prima volta in Francia, sono presentati 75 capolavori di questa collezione.

Una vita per l’arte, una vita per gli artisti. Questo il percorso della coppia formata da Hedy Bühler e Arthur Hahnloser. Fedele alla massima di Hedy “vivere secondo il proprio tempo”, la coppia svizzera guarda alla creazione della propria epoca e tra il 1905 e il 1936 riunisce le opere di nabis e fauves.

Su consiglio di questi pittori, acquista importati dipinti di Édouard Manet, Pierre-Auguste Renoir, Paul Cézanne, Vincent Van Gogh e Odilon Redon.

Artisti e appassionati stringono velocemente amicizia e si ritrovano regolarmente nella residenza di Arthur e Hedy a Winterthur, Villa Flora.

La casa della coppia diventa un luogo di incontri, scambi e creazione, un punto di riferimento per gli artisti.

Il percorso dell’esposizione del museo Marmottan Monet offre una collezione di rari capolavori come La blanche et la noire (1913) e Le chapeau violet (1907) di Vallotton, Effet de glace (1909) e L’Embarcadère de Cannes (1934) di Bonnard…

Organizzato in sezioni monografiche, ripercorre i rapporti che unirono i principali artisti dagli inizi del XX secolo a Arthur e Hedy Hahnloser.

I nipoti di Arthur e Hedy Hahnloser hanno scelto di rivelare questa collezione eccezionale a Parigi per la prima volta e di fare del museo Marmottan Monet la loro dimora per alcuni mesi.

Indirizzo

Museo Marmottan Monet
2 rue Louis Boilly
75016 Parigi

Tariffe

  • Tariffa piena: 11€
  • Tariffa ridotta: 6,50€

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni