Yves Saint Laurent 1971 la collezione dello scandalo

Da 19 marzo 2015 a 19 luglio 2015
  • Collezione alta moda primavera-estate 1971

    Collezione alta moda primavera-estate 1971

    © Fondation Pierre Bergé-Yves Saint Laurent

Yves Saint Laurent 1971 la collezione dello scandalo 3 rue Léonce Reynaud 75016 Paris fr

Il 29 gennaio 1971, Yves Saint Laurent presenta la collezione detta “Libération” o “Quarante”, ispirata dalla moda degli anni segnati dalla guerra.

Abiti corti, zeppe, spalle squadrate, trucco pesante: questi riferimenti alla Parigi dell’occupazione fanno scandalo.

La collezione “Libération” fa entrare con fragore la moda nella sua storia contemporanea.

Sei modelli seminano fermento in via Spontini. A questo indirizzo Yves Saint Laurent e Pierre Bergé hanno inaugurato la loro casa di moda nel 1961. È qui che si svolgono tutte le sfilate. Le circa 180 sedi riservate ai clienti, agli acquirenti e ai giornalisti venuti da tutto il mondo hanno vacillato. Parte del pubblico non ha nascosto la propria avversione e ha espresso orrore dinanzi allo spettacolo di una collezione giudicata spaventosa. Il motivo di quest’agitazione proviene dall’ispirazione rivendicata dallo stilista per l’eleganza in quegli anni di guerra e di occupazione.

La stampa che vede in lui l’erede legittimo, l’unico della grande tradizione della haute couture francese non gli perdona le spalle quadrate, le gonne al ginocchio, le zeppe, ricordi degli anni di privazione e di restrizione che molti di loro hanno vissuto. All’unisono, gli articoli condannano la divergenza di stile di un sarto “che ha la nostalgia di quest’epoca…e la scusa di non averla conosciuta”.

La collezione fa crollare le distinzioni che separano l’haute couture dal prêt-à-porter, relega i canoni dell’eleganza alle considerazioni del passato. La collezione 1971 è anche una rottura nel percorso di Yves Saint Laurent. È il manifesto di un sarto che si crede oramai arbitro delle ambiguità. E’ anche una forma grezza della sua futura maturità. D’ispirazione retrospettiva, colloca nuovamente e differentemente l’esercizio dello storicismo nell’ambito del processo di creazione. Carta carbone dai modi “retro” al punto di infrangersi su tutta la seconda metà del XX secolo, la collezione 1971 è lo specchio che caccia dal suo quadro un mondo che scompare per accogliere nel suo riflesso una nuova generazione.

Indirizzo

Fondation Pierre Bergé-Yves Saint Laurent
Espace d'exposition et boutique
3 rue Léonce Reynaud, 75116 Parigi
Tel.: +33(0)1 44 31 64 00

Tariffe

  • Tariffa piena: 7€
  • Tariffa ridotta: 5€ per studenti e minori di 18 anni (su presentazione di un giustificativo)

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni