Marsiglia, una "ville lumière"

  • Calanques, Sormiou, porticciolo

    Calanques, Sormiou, porticciolo

    © H. Auer

  • Mucem

    Mucem

    © Lamy

Marsiglia, una "ville lumière" Marseille fr

Alla fine del XIX secolo, e a Marsiglia, all'Estaque, quartiere di pescatori, che Cézanne ha posato il suo cavalletto: perché prpriolì ha trovato una luca molto particolare.

“Il sole è così intenso, eccessivo che mi pare che il contorno degli oggetti si dissolva non solo in bianco o nero, ma in blu, rosso, bruno,violetto…” Sono 26 le tele dipinte a L’Éstaque da Cézanne. Altri pittori famosi lo seguiranno: si possono ammirare le loro tele al Museo Regards de Provence e al Museo Cantini.

24 ore di luci ed emozioni

Gli sportivi devono alzarsi presto in estate e partire al levar del sole per andare a camminare nelle Calanques. Ad ammirare la natura ancora selvaggia che si risveglia e godersi il mare calmo del primo mattino, mosso appena soltanto dalle barche dei pescatori che rientrano al porto. Le vertiginose falesie di calcare bianco si tuffano nell’acqua turchese del Mediterraneo, in un contrasto abbagliante con il verde dei pini: uno spettacolo sorprendente. In città, il Vieux-Port, il vecchio porto, è dolcemente disteso lungo il mare. Qui i pescatori tornano carichi di pesce, che ancora brilla di mille colori, prima di finire sui banchi del mercato, per il piacere di chi viene a guardare e comprare il pescato più fresco. Su in alto la statua dorata di Notre-Dame de la Garde è illuminata dal sole del mattino che presto brillerà anche sul quartiere del Panier, sulle sue piazze e le stradine che donano a questo angolo così tipico degli accenti tipicamente mediterranei. I romanzi di Jean-Claude Izzo risuonano ancora, fra caffè e scalinate…Ma è quando il sole tramonta e l’intensità della luce sfuma a poco a poco che bisogna ammirare il Vieux-Port e la baia. Dal piazzale del Mucem, il Museo delle Civiltà del Mediterraneo, la rada e le isole del Frioul sono illuminate dagli ultimi raggi di sole, mentre il Vieux Port e i forti si accendono di sfumature di un rosa dorato invitando a continuare la giornata bevendo qualcosa insieme… è l’ora dell’aperitivo! Poi arriva la notte e Marsiglia si illumina. Notre-Dame de la Garde si accende di luce, come l’Hôtel Dieu che brilla di mille luci al pari del Palais du Pharo e dell’abbazia di Saint-Victor. È una bellezza assoluta: è Marsiglia!

www.marseille-tourisme.com

Marsiglia capitale europea dello sport

Nel 2017 Marsiglia è la Capitale Europea dello Sport ed è animata da grandi eventi, primo su tutti la mitica tappa cronometro del Tour de France, il 22 luglio 2017 all’Orange Vélodrome. Ma da grande città di cultura quale è offre anche mostre importanti, tutto l’anno, sul tema del viaggio e del mare. Da non perdere:

- Avventurieri dei Mari, al Mucem dal 7 giugno al 25 settembre. Un viaggio alla scoperta delle mitiche rotte marittime del passato.

- Scali mediterranei, al Museo Regards de Provence dal 17 giugno al 19 novembre. Più di 80 dipinti del XIX e XX secolo, omaggio ai mitici porti del Mediterraneo.
- Jack London nei mari del Sud, al Museo della Vieille Charité dal 7 settembre al 7 gennaio 2018. In compagnia del grande scrittore dalle Hawaii a Tahiti, Samoa, Vanuatu, Fiji…

Nei dintorni