Poitiers, l'arte e la luce

  • La Forge aux Etoiles

    La Forge aux Etoiles

    © Futuroscope/Cirque du Soleil/45 Degrees

  • Cattedrale di Notre-Dame la Grande

    Cattedrale di Notre-Dame la Grande

    © S. Laval

  • Segway a Poitiers

    Segway a Poitiers

    © S. Laval

  • Vetrata raffigurante Aliénor d'Aquitanie nel Salone d'Onore dell'Hotel de Ville

    Vetrata raffigurante Aliénor d'Aquitanie nel Salone d'Onore dell'Hotel de Ville

Poitiers, l'arte e la luce Poitiers fr

L’arte onnipresente a Poitiers è l'arte romanica, che si declina fra chiese e palazzi di grande fascino. La luce è quella delle vetrate che illuminano quegli edifici, inventando spettacoli di policromia sulle facciate e creando luoghi un po' magici.

Chiese e palazzi danno spettacolo

Per cominciare, Notre-Dame la Grande, uno dei gioielli del romanico, tutta di pietra bianca e luminosa. La sua spettacolare facciata scolpita è illuminata, le sere d’estate e durante le feste di Natale, dalle Polycromies, effetti di luce che le restituiscono i colori originali del XII secolo. Altrettanto spettacolare la cattedrale di Saint-Pierre, che rivela tesori d’arte, dai dipinti murali a rosoni e vetrate che brillano di luce. Suggestioni di luminosità e colore nella chiesa di Sainte-Radegonde, nella chiesa di Saint-Hilaire, patrimonio dell’Unesco, e grandi vetrate inondate di luce nella grande sala del Palazzo dei Conti del Poitou.

Futuroscope, un viaggio nel futuro lungo 30 anni

L’altra faccia di Poitiers è appena fuori dalla città, nel verde: una specie di mondo parallelo fatto di luci, di colori, di emozioni e proiettato verso il futuro: è il Parco di Futuroscope, che compie proprio quest’anno 30 anni! E per festeggiare inaugura una nuova grande attrazione, L’Extraordinaire Voyage, il Viaggio Straordinario, ispirato al Giro del Mondo in 80 giorni di Jules Verne, che permette di sorvolare i quattro angoli del pianeta. Una proposta davvero straordinaria che va ad aggiungersi al magico spettacolo di luci notturno La Forgeaux Étoiles, creato dal Cirque du Soleil, una scenografia acquatica di 7.000 mq in cui la tecnologia più innovativa inventa proiezioni su schermi d’acqua giganti, giochi di luce, laser...un autentico sogno.

E per dormire? Una cappella o un castello?

In pieno centro, l’antica cappella del Gesù del 1852 è stata trasformata in un hotel 4 stelle insolito e innovativo, il Mercure Hôtel Centre. E a pochi chilometri da Futuroscope la proposta di alloggiare in un paio di castelli, per una specie di ritorno dal futuro al passato: il Manoir de Beauvoir, dimora dell’800 con annesso campo da golf, e Château du Closde la Ribaudière, del XVIII secolo.
www.ot-poitiers.fr

Le Miroir, un progetto speciale

Si chiama proprio così, ”specchio”, fonte assoluta di luce, il nuovo progetto di arte sul territorio di Poitiers: nell’estate 2017 propone un viaggio attraverso fumetti e fantascienza nella navata barocca della cappella di Saint-Louis.

Maggiori informazioni