Il Cognac e i sapori locali

Il Cognac e i sapori locali

Sulla strada del cognacIl “liquore degli dei’ come lo chiamava Victor Hugo, nasce dai vini bianchi di queste colline, grazie a una combinazione esclusiva fra il terreno calcareo della Charente, il vento umido dell’Atlantico, e il calore del sole.  E naturalmente grazie al savoir faire dei vignaioli... Ogni vino è dotato di un sapore e un'aroma particolari, nonché di differenti attitudini all'invecchiamento.Per scoprire il segreto di queste armoniose fusioni bisogna percorrere la Strada del Cognac, ovvero l' itinerario - in auto o in bicicletta - che  risale la Valle della Charente, da Rochefort, città d'arte e storia sull’estuario, a Cognac, la città di Francesco I, e si declina tra colline verdissime, villaggi di pietra, chiesette romaniche, piccoli castelli tuffati tra le vigne, una splendida città d’arte come Saintes, ricca di vestigia romane e di capolavori del romanico: la cattedrale di Saint Pierre, la basilica di Saint- Eutrope, l’Abbaye aux Dames. Lungo il percorso, tutto un mondo di viticoltori, distillatori, cantinieri, artigiani che creano le botti e le bottiglie... Nella città di Cognac è d'obbligo entrare nelle cantine dove il liquore invecchia in botti di quercia, e sviluppa l'aroma e il colore ambrato unici. I grandi nomi del cognac - Hennessy, Camus, Otard, Prince Hubert de Polignac, Martell, Rémy Martin, Otard, Courvoisier - offrono tutto l’anno visite, iniziazione e degustazioni. www.cognacetapes.com

Sapori del Poitou-CharentesI meloni dell'Haut-PoitouLa regione soleggiata di Poitou-Charentes consente di coltivare meloni di alta qualità.Le ostriche di Marennes-OléronIl bacino  di Marennes-Oléron è il più importante luogo di produzione di ostriche in Francia: queste vengono gustate tutto l'anno, sia crude che cotte. Le "Fines de Claires" vengono affinate per circa un mese e hanno il marchio di qualità Label Rouge; le "Spéciales de Claires" sono affinate per un tempo superiore, per conferire una consistenza solida e un piacevole grado di salinità.Le moules de bouchotCozze allevate tipicamente su paletti di legno fissati sulla sabbia nelle zone vicino a Fouras, a Brouages, a Charron, nelle isole di Ré e Oléron e nella baia dell'Aiguillon.Il burro A denominazione di origine controllata, viene prodotto esclusivamente a base di crema di latte pastorizzato.L'agnello di Poitou-CharentesAllevato nelle regioni di Montmorillon e di Confolens, ha ottenuto l'etichetta di qualità "Agneau du Poitou-Charentes".I formaggi di capraProdotti con tecniche secolari, viene utilizzato latte di capra fresco e non pastorizzato, lavorato lentamente per ottenere una consistenza molle. La varietà è infinita: "chabis", "chabichou", Lezay, Bougon, Saint-Loup, La Mothe Saint-Héray...I macarons di MontmorillonQuesti famosi pasticcini, specialità di Montmorillon a base di mandorle, si declinano anche nei sapori e profumi di stagione, rosa fior d'arancio, pistacchio, frutto della passione.Il Pineau des CharentesBianco, rosso o rosato, composto da una delicata mescolanza di succo d'uva e di Cognac, viene servito come aperitivo per accompagnare fegato d'oca e dolci.I viniI vini della regione di Loudun, di denominazione Saumur; bianchi, rosati e rossi dall'Haut-Poitou; da Thouars, paragonabili a quelli dell'Anjou; "blanc marine", rossi e rosati i vini della Charente.