Itinerari in bicicletta in atmosfere uniche

Itinerari in bicicletta in atmosfere uniche

 

La Loira in bicicletta
Un itinerario tracciato e segnalato, costituito da piccole strade poco frequentate e piste ciclabili, serpeggia attorno all’ultimo fiume selvaggio d’Europa, e collega Cuffy nel Cher (vicino a Sancerre) a St-Brévin-les-Pins- nella Loira-Atlantica (800 km).
La Loira in bicicletta attraversa Tours, Amboise, Chaumont sur Loire, Blois e Orléans, permettendo così di scoprire la Valle della Loira al ritmo delle due ruote.
Per realizzare il vostro programma su misura, consultate - www.loireavelo.fr

Qualche esempio:
Blois-Orleans, 60 km
Blois con lo splendido castello reale, mix di diverse epoche, dal Medioevo al gotico, il Rinascimento, lo stile classico, che ospita anche il Museo di Belle Arti, ricco di oltre 300 opere, merita certo una visita, come la vecchia Blois con la cattedrale e i panorami sulla Loira. Poi al pomeriggio si prende la bicicletta (molti operatori le noleggiano in centro) e seguendo la direzione Beaugency-Orléans si segue la Loira, maestosa e selvaggia, costellata di grandi spiagge di sabbia. Si passa accanto ai castelli di St Denis sur Loire, poi Ménars e bei villaggi dalla case di pietra e dai giardini fioriti.
Dopo aver passato Cour-sur-Loire, perfetto per una sosta il castello de la Rue (www.chateaudelarue.com), dimora signorile del XVIII secolo con cinque deliziose camere arredate con mobili antichi. Circondato da un bel parco, con un frutteto storico e frutta di specie antiche, una piscina esterna, è il posto ideale per rilassarsi dopo la pedalata! Il giorno dopo, dopo aver gustato le deliziose confetture « della casa » a colazione, si rimonta in sella in direzione della città di Giovanna d’Arco. Una quindicina di km più in là, si trovano lavatoi dalle acque limpide all’altezza di Lestiou poi Tavers prima di raggiungere Beaugency, una delle « Più belle deviazioni di Francia ». Stradine medievali, il castello Dunois, la chiesa abbaziale, torri e torrette, uno scenario perfetto per una pausa pic-nic.
Tappa successiva a Meung-sur-Loire con il bel castello che domina la Loira : si gira per le stradine pittoresche e si costeggiano i « Mauves », piccoli corsi d’acqua modellati dall’uomo. All’uscita della città, dopo aver attraversato il ponte metallico sospeso, cosa c’è di meglio che lasciarsi inebriare dal profumo delle rose antiche dei giardini di Roquelin (www.lesjardinsderoquelin.com) ? Ultimo rettilineo (una ventina di km) prima di raggiungere Orléans (www.tourisme-orleans.com), capitale della Francia medievale. Si entra in città dall’ impressionante Pont de l’Europe, si gira per i quartieri storici, il mercato coperto sempre animato, la rue de Bourgogne
costellata di bar e ristoranti. E i quais della Loira splendidamente restaurati sono lo scenario di belle passeggiate.

La Loira in bicicletta
Onzain – Chenonceau (Loir-et-Cher) - 23,5 km.
Dalla primavera 2010 è possibile raggiungere il castello di Chenonceau con Onzain con un nuovo circuito della Loira.

  • La Chapelle-Montlinard - Marseilles-les-Aubigny (Cher) - 12,5 km.
    Tra i vigneti della Valle della Loira un circuito adatto alle famiglie, il circuito conduce in una zona dove
    non passano le auto. Visitate il paesino di Marseille-les Aubigny e il suo piccolo porticciolo.

La regione dei “castelli in Bicicletta”
Circa 400 km di sentieri, piste e piccole strade sono state comprese in un progetto comune e dotate di segnaletica.Dai 7 ai 77 anni, ciascuno secondo il proprio il ritmo e le proprie preferenze, si può partire alla scoperta, in tutta tranquillità, dei luoghi prestigiosi di Chambord o Cheverny. Sono disponibili 13 itinerari, dagli 8 ai 32 km e percorsi per famiglie, accessibili a tutti -   www.bloispaysdechambord.com