La strada dei vini di Bordeaux e Bergerac

  • © ATOUT FRANCE/Michel Angot

  • © ATOUT FRANCE/Benoît Roland

La strada dei vini di Bordeaux e Bergerac

Una città, un fiume, un vigneto: Bordeaux, la capitale di uno dei più prestigiosi vini del pianeta, sarà felice di accogliervi! Con le sue cattedrali, che fanno parte del patrimonio dell'umanità dell'Unesco, l'architettura settecentesca, il Grande Teatro, il municipio e le rive, la città fluviale emana un fascino raffinato. 

Dopo una passeggiata sulle rive della Garonna, partite alla scoperta di alcune delle 57 denominazioni d'origine controllata (DOC) che vanta l'area vinicola di Bordeaux

Prima tappa intra-muros, al Consiglio interprofessionale del vino di Bordeaux. Oltre ad una documentazione approffondita, potrete scoprire tutta la finezza del Bordeaux tramite una degustazione o partecipare ad un piccola dimostrazione alla Scuola del vino.

Proseguite poi in direzione di Sainte-Croix-du-Mont. Sotto il castello, una cantina di degustazione presenta dei vini bianchi liquorosi che fanno la fama della città. Nelle vicinanze, si trova il famoso e pregiato vigneto di Sauternes. Due denominazioni prestigiose sono Chateau Yquem e Chateau de Malle.

Gioiello delle città medievali dell'Aquitania, Saint Emilion è rinomata per la finezza dei suoi vini ma anche per la sua bellezza. Bisogna recarsi nella sua notevole chiesa sotterranea e salire i 187 gradini che portano al campanile per ammirare il panorama, parte del patrimonio mondiale dell'Unesco. 

Prima di Libourne, fate una deviazione a Pomerol, che produce uno dei vini più pregiati della zona di Bordeaux. Poi, attraversate la Dordogne in direzione di Bordeaux. A Beauchac e Caillau, una visita alla Maison des Bordeaux et Bordeaux Supérieur è d'obbligo. La sua immensa cantina svela l'eccezionale varietà di vini rossi, bianchi e rosati di Bordeaux.

Dopo aver attraversato la Garonna, risalite lungo l'estuario della Gironda per visitare l'Haut-Médoc, zona dove sentirete i dolci nomi di Chateau Margaux, Mouton-Rotschild, Lafite-Rotschild, che evoca le etichette ingiallite di bottiglie millesimate. 

Voglia di respirare l'aria di mare? Raggiungete il litorale vicino circondato da un'immensa foresta di pini che accoglie le eleganti stazioni balneari di Lacanau e, procedendo verso Sud, di Arcachon.

Partite poi alla scoperta dei vini del sud-ovest, partendo da Bergerac. Situata a 119 km ad est di Bordeaux, la piccola città sulla riva della Dordogne vi accoglierà nelle sue viuzze medievali che portano al porto e al Consiglio interprofessionale dei vini di Bergerac, con sede in un antico chiostro, che presenta la grande ricchezza di questo vigneto. Sulle colline che dominano la Dordogne, i viticoltori vi faranno assaggiare un vino rosso fruttato, il Pécharmant. A Sud, il Monbazillac regna incontrastato, con il suo imponente castello che domina tutta la pianura. Poi Montravel, Rosette, Saussignac: tanti altri vini da degustare al fresco delle cantine. 

Scendendo verso sud, si incontra Duras, che seduce tanto per il suo stupendo castello quanto per i suoi vigneti. Arrivati a Marmande, procedete in direzione di Agen. Sulle colline che circondano la Garonne, si trova il vigneto di Buzet, con i sui vini rossi corposi.

La strada scende poi verso sud fino a Pau e svela una sorpresa: il Jurançon, un vino bianco secco o dolce, apprezzato dai veri intenditori.

Dall'autostrada, raggiungete la "città rosa" Tolosa, che vi apre le porte dei vigneti di carattere, il Gaillac verso Albi, il Fronton a sud di Montauban e infine, le perla dei vini del sud-ovest, il Cahors che si gusta con tartufi e carni rosse nei ristoranti della capitale del Lot.

Related videos

 
 

Sponsored videos