La strada dei vini della Borgogna

  • © ATOUT FRANCE/CRT Bourgogne/Alain Doire

La strada dei vini della Borgogna Dijon fr

La Borgogna è generalmente nota per il suo ricco passato, per il suo eccezionale patrimonio artistico e ancora per l'autenticità e la qualità della sua gastronomia, ma è soprattutto grazie ai suoi grandi vini che questa regione è famosa in tutto il mondo. Andare in Borgogna senza scoprirne i vigneti sarebbe come visitare Roma senza recarsi al Campidoglio. La strada dei vini della Borgogna costituisce il filo conduttore ideale per scoprire questo affascinante territorio. 

Una strada dei vini che si compone, in realtà, di diversi itinerari, che attraversano i principali vigneti della Borgogna. 

La Strada dei Grandi Vini, a volte soprannominata gli "Champs-Elysées della Borgogna", parte da Digione per arrivare a Santenay, passando da Nuits-St-Georges e Beaune: un percorso che vi porterà alla scoperta di 24 dei 33 grandi vini che possiede la regione. La Strada dei Grandi Vini di Borgogna attraversa anche i vigneti di Maranges, Couchois e della Côte chalonnaise

La Strada dei Vini Macônnais-Beaujolais, che attraversa la parte più meridionale dei vigneti della Borgogna, permette di scoprire la Roche de Solutré e i paesaggi che hanno tanto ispirato il grande poeta Lamartine, nato in questa regione.

Andando verso Nord, la Strada dei Vini dell'Yvonne propone diversi itinerari tra Chablis, Auxerre, Vézélay, Tonnerre e Joigny e una nuova Strada del Crémant è stata aperta nelle vicinanze di Châtillon-sur-Seine

E a ovest, fuori dalla zona di denominazione, ma ancora nella regione, la Strada dei Coteaux de Pouilly-Sancerre permette di scoprire la parte della Valle della Loira appartenente alla Borgogna.

Ognuno di questi itinerari si può scoprire in diversi modi. Ovviamente in modo classico con la propria macchina o in modo più prudente con i mezzi pubblici, che permettono anche di limitare gli effetti delle degustazioni! Si può anche possibile scoprire la Strada dei vini in modo più originale, in mongolfiera, in Jeep, a piedi sui numerosi sentieri, in bicicletta su itinerari segnalati come la Voie des Vignes de Beaune a Santenay, o anche a cavallo grazie ai tanti percorsi equestri.

Qualunque sia il modo, la qualità dell'accoglienza è sempre alta e specialmente da parte dei 282 viticoltori che hanno aderito al marchio di qualità "De Vignes en Caves". Gli altri operatori turistici non sono da meno e sarà per loro una gioia condividere con voi la leggendaria arte di vivere della Borgogna, nelle chambres d'hotes e in piccoli alberghi di charme, negli agriturismi alloggiando dai viticolotori, nei ristoranti e locande, tramite escursioni nei vigneti o iniziazioni alla degustazione o durante numerosissime feste viticole che segnano il calendario durante tutto il corso dell'anno. 

Related videos

 
 

Sponsored videos