Lusso ed eleganza di Francia

Lusso ed eleganza di Francia

function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}function xt_med(p1,p2,p3,p4){return true;}

Il French Touch sarebbe eterno? I talenti creativi di oggi e il sapere di un tempo si ritrovano e si completano per offrire sempre il meglio del savoir faire francese...

I creatori parigini della moda e del profumo (Dior o Chanel), le firme d'eccezione nella pelletteria o nei tessuti pregiati (Vuitton o Hermés), gli champagne sublimi (Dom Pérignon), o le grandi annate di Bordeaux (Château Yquem), l'atmosfera dei palazzi e il perfezionismo degli artigiani d'arte sono tanto emblemi del lusso, quanto dei sinonimi di una certa idea della Francia.

Il French Touch non è soltanto questione di marketing e diventa una questione di stile. Il lusso “made in Francia” si appoggia su una storia e sull'autenticità, su degli uomini che esercitano dei lavori singolari, su un'esigenza di qualità e su degli approcci originali.

L'alta gastronomia gioca con gli equilibri tra il sapore semplice del terreno e la raffinatezza delle preparazioni, il gusto delle tradizioni e l'inventiva. Eleganza rima dunque spesso con sobrietà, la creatività si combina con l'eccellenza. L'haut de gamme si crea anche in una certa discrezione. Non è necessariamente il più caro ma certamente il più bello e il meglio presentato. Si distingue in registri molto diversi, ma con un tocco particolare.

Ecco alcuni esempi del vero lusso alla francese tra alcuni universi, rinomati o meno conosciuti...

L'alta moda originale, firmata Jean-Paul GaulthierLe virtù dell'originalità e del non-conformismo si ritrovano nel successo del grande circo della moda.

Un tavolo da Alain DucasseSimbolo del successo in qualità di imprenditore, chef stellato dalla Guida Michelin, Alain Ducasse è tra i grandi della gastronomia francese, insieme a Paul Bocuse (Lione) o Joël Robuchon (a Parigi). Nativo del Sud-Ovest, questo cinquantenne iper-attivo ha imparato dai grandi nomi (Alain Chapel,ecc.) e quindi costruito la sua carriera e il suo “impero” partendo da Monaco. Alain Ducasse crea e gestisce numerosi ristoranti o alberghi attraverso il mondo, facendo lavorare qui degli chef di talento qua e la, controllando tutto con perfezionismo, immaginando diversi stili di cucina e diverse atmosfere-decorazioni. Numerosi indirizzi che esportano la cucina di “alto livello” versione francese.

Bugatti: una macchina sportiva d'eccezioneFondata da una famiglia italiana insediatasi in Alsazia, Bugatti mostra il meglio della meccanica e della progettazione automobilistica da più di un secolo. Ormai filiale del gruppo tedesco Volkswagen, la piccola ditta rimane attaccata al villaggio di Molsheim (l'atelier non si visita ma delle macchine da collezione sono esposte al Museo Nazionale Schlumpf di Mulhouse) e i veicoli sportivi di grande lusso sono costruiti pezzo a pezzo. Il modello Veyron 16.4 (dal nome di un pilota del team Bugatti, negli anni ‘30) è senza dubbio il più caro al mondo, dinanzi alle Rolls Royce, Jaguar o Ferrari...

L'Hotel,un indirizzo parigino fuori dalle regoleUn edificio d'incanto (solo 20 camere) dallo stile molto singolare, dalla decorazione stupefacente ed al servizio impeccabile, nel cuore del quartiere di Saint-Germain, classificato al primo posto tra gli hotel urbani nel 2008, dalla rivista Harper's bazaar.

Il Morgane, l'hotel ecologico - elegante a ChamonixUn nuovo hotel 4* aperto nella capitale mondiale della montagna, ai piedi del Monte Bianco. Qui il lusso si crea con il calore del legno dal design moderno ma soprattutto con l'attenzione per lo sviluppo sostenibile. L'hotel garantisce un funzionamento ad impatto zero.

Le gioiellerie di piazza Vendôme, a ParigiQuesta piazza quadrata, dall'architettonica classica eccezionale, datata XVII secolo (sotto il regno di Luigi XVI), raccoglie oggi le più grandi firme della gioielleria e dell'orologeria di lusso. Cartier, Audemars-Piguet e altro Piaget e altri ancora…

Le stilografiche DupontMaestro orafo, laccatore e valigiaio dal 1872, la società Dupont firma anche delle eleganti stilografiche, fabbricate nel cuore delle montagne, in Alta Savoia.

I pull-over d'Armor-LuxLa maglieria d'Armor, fondata 70 anni fa, è diventata un marchio unico per abiti (soprabiti e pull-over) ad hoc per l'universo del mare. Fedele alla sua regione di origine, la Bretagna, Armor-Lux sostiene i suoi valori: controllo del processo di fabbricazione, garanzia di qualità e di etica (per lo sviluppo duraturo).

La moda ecologica ed etnica: la nuova eleganzaLa firma parigina Zaza Factory illustra questa nuova andatura dove le filiere di fabbricazione sono controllate per un migliore approccio del lavoro e dello sviluppo duraturo, pur portando le ultime “tendenze”.

Un guantaio di gran lusso, da l'Aveyron a ParigiUn negozio a Parigi, ma un atelier sempre ancorato a Millau (dal 1892), ex capitale del cuoio e della guanteria. Il guanto resta un accessorio molto particolare e la maison Causse è partner dei grandi nomi della moda.

Calzolai su misura a ParigiNomi come Berluti (dal 1895) o Cortay (più recentemente) s'impongono nella scarpa di lusso “prêt à porter” o “su misura”, che chiede a volte quasi 300 operazioni diverse nella fabbricazione: la comodità e l'eleganza del piede non hanno più prezzo...

La Cie: high-tech e designFabbricanti di dischi resistenti e di periferiche informatiche, la società punta anche sul design di questi oggetti di alta tecnologia. L'azienda è tricolore, fenomeno piuttosto raro nell'universo dell'high-tech, e dunque posizionato su un settore di mercato di gran lusso.

Lacroix: sci ultra-personalizzatiL'inverno, sulla neve, si può anche sognare un paio di sci su misura, dal design esclusivo e dai materiali preziosi. Ogni piccola ditta Lacroix  presenta così i modelli “Ultime” e “Courchevel” a prezzi da fuori pista!

Lo yatching versione super-lussoIl cantiere navale Rodriguez è diventato il primo gruppo internazionale nel suo settore: la costruzione di yatch di lusso per una clientela haut de gamme. L'impresa rimane ancorata tra Cannes, Saint-Tropez e Monaco.

Il caviale della GirondeL'estuario della Gironde, al nord di Bordeaux, era precedentemente un covo di storioni! Oggi, non si cerca di fare concorrenza alle produzioni russe o iraniane ma una società ha rilanciato l'allevamento in bacino di piscicoltura, vicino ad Arcachon. Allo scopo di produrre un caviale francese d'eccellente fattura! Ed è certamente da Petrossian, rappresentante e ristoratore specializzato a Parigi, che si degustano tutti i tipi di caviale al mondo. Caviale della Gironde

L'enoturismo, viaggi nel cuore delle vigneI retroscena e i segreti dei grandi vini e dei terreni di prestigio sono presentati attraverso soggiorni edonisti e di gran lusso, che mescolano hotel d'incanto, pranzi ricercati e annate prestigiose.

  • Week-end break: gustosi soggiorni organizzati nelle vigne
  • Domaine Rolland de By & Château-Hôtel de la Clare, nei dintorni di BordeauxIl famoso architetto-decoratore Jean Guyon sviluppa contemporaneamente la sua vigna d'alta qualità nel Médoc e un recente hotel de charme: un contatto da non dimenticare per soggiorni edonistici tra vino e arte di vivere...
  • Castello d'Esclan e il suo vino rosé senza pari. Situato nel Var, territorio mediterraneo dalle qualità insospettate, questa vigna produce un rosé di altissima qualità al pari delle grandi annate di Borgogna e del Côtes-du-Rhône.
  • Champagne di prestigioLe aziende produttrici di champagne perpetuano un savoir-faire e un nome famoso (e a volte curiosi) in tutto il mondo, come Vueve Clicquot-Ponsardin o Moët-et-Chandon, con in particolare la sua cuvée molto, molto speciale e immortalen: “Dom Pérignon”...

La gastronomia di qualità: l'arte di selezionare il prodotto miglioreSpezie,confetterie, thé,caffè o cioccolato, foie gras o tartufo: l'essenziale consiste è scegliere i produttori di qualità e d'assicurarsi la loro fedeltà. Le maison Hédiard e Fauchon, molto ben conosciute dai buongustai parigini.www.fauchon.comwww.hediard.fr

Il tartufo nero, tra Périgord e la ProvenzaQuesto fungo raro dal sapore ricercato, soprannominato “diamante nero”, rimane una specialità del Périgord e della Provenza e l'oggetto di rituali molto stupefacenti (i mercati dei tartufi si organizzano in villaggi, in un ambiente molto particolare).

  • La Maison de la Truffe: un ristorante di Parigi in Place de la Madeleine è dedicato interamente al tartufo.

L'arte della tavola: dei designers famosiLa bellezza del servizio in tavola procede necessariamente paralllamente alla qualità della gastronomia francese, dove la tradizione dei creatori di oggetti e di terrecotte come Christophle, Degrenne, Bernardaud (porcellana di Limoges). E bisogna ancora tenere conto della cristalleria della Manifattura di Sèvres (ogni piatto è prezioso e molto costoso!) o l'arte vetraria Saint-Louis (in Lorena), ed ancora i cristalli Baccarà o Lalique!