Tante belle novità…come se nevicasse!

Tante belle novità…come se nevicasse!

Ad Avoriaz, “The Stash” è il primo snow park gigante ecologico d'Europa, un concept importato dalla California. Si trova in un grande spazio di neve vergine non battuta e le piste sono costellate di  moduli in legno dissimulati lungo tutto il percorso. Le  3 piste si congiungono per raggiungere una capanna tra gli abeti che diffonde messaggi su interventi e comportamenti volti a limitare l'impatto sull'ambiente. www.avoriaz.com 

Per tutti quelli che non sanno resistere al richiamo della neve fresca, Les 2 Alpes hanno organizzato delle sessioni  Free Respect che insegnano i pericoli della montagna e come premunirsi in tutta la stagione invernale. Creato da  Marc Dode, ex addetto alla manutenzione delle piste molto  impegnato nel settore prevenzione, il Robocoaster è un'attrazione che permette ai partecipanti di lasciarsi travolgere dalla simulazione di una valanga . www.les2alpes.com

Un paradiso per la neve in tutte le variantiL'alpinismo non è  un'attività sciistica, ma si tratta dell'attività regina dell'alta montagna. Si pratica naturalmente in estate su circa 200 siti rocciosi, attrezzati o no. L'alpinismo invernale, invece, consiste, per esempio, nello scalare cascate di ghiaccio. Sul sito di Sixt Fer à Cheval, là dove si formano le più belle. Christophe Rezette, una giovane guida, ha fatto scoprire l'emozione del ghiaccio ai suoi clienti e precisa che “l'iniziazione è più  facile che sulla roccia in estate”. Ci si crea gli appigli da soli, intaccando il ghiaccio. www.tofski.com 

La scalata è possibile ovunque in montagna. Nelle Alpi, ma anche più a sud, fra Diois, Trièves, Dévoluy e Vercors. Unica condizione, “ne pas craindre le gaz”, il che vuol dire, nel linguaggio delle guide, non soffrire di vertigini!Anche d'estate, lo sci ha successo, ma le piste e i sentieri si scendono in mountainboard, che sta a metà fra  snowboard e skateboard. La località di Les Saisies in Savoia ne ha fatto la sua specialità. www.lessaisies.com 

Rodano-Alpi è l'unica regione francese in cui si può praticare la randonnée su ghiacciaio. Questa attività è possibile fra giugno e  settembre principalmente nel massiccio del Monte Bianco e sul ghiacciaio Bianco alle  2 Alpes. E' necessario tuttavia essere legati in cordata e utilizzare ramponi ed essere accompagnati da una Guida di Alta Montagna.Quanto agli appassionati di sci selvaggio, proveranno lo sci alpinismo o sci di montagna, soprattutto nel  Beaufortain ad Arêches Beaufort, che organizza ogni anno una gara, la Pierra Menta, che, con il Trofeo Mezzalama in Italia e “la Patrouille des Glaciers” in Svizzera è una delle più belle del mondo. Si sale con le pelli di foca e si scende attraverso rocce e abeti il più velocemente possibile. www.areches-beaufort.com

I Giochi Olimpici di  Albertville nel 1992, hanno lasciato un vero regalo a  La Plagne: l'unica pista di  bobsleigh, slittino e skeleton di Francia. I più grandi campioni si allenano su questa pista di  1500 m dal tracciato eccezionale con 19 curve ed è per questo la più difficile del mondo. A fine giornata, dopo le gare e gli allenamenti, la pista viene aperta al pubblico.

Skating o passo alternato, lo sci di fondo è il re del comprensorio  nordico dei  Monts-Jura. Una località  dell'Ain famosa per le piste nel sottobosco e per l'ambiente naturale. Partite alla conquista del pianoro della Vattay per un'iniziazione allo skating. Le creste dei Monts-Jura offrono  un panorama eccezionale sul bacino del Lemano e  le Alpi. Siete ad un'altezza perfetta per ammirare i grandi  4000 e i 400 km di catena delle Alpi, dall'Oberland alle Alpi del sud passando per il Massiccio del Monte Bianco! www.monts-jura.com

Neve insolita e intrepida  Nelle località di sport invernali, non c'è niente più di tendenza che il telemark, e soprattutto lo sci joëring. Tirato da un cavallo, lo sciatore reinventa gli impianti di risalita d'una volta. E'  la grande specialità della località di Les Arcs ! www.lesarcs.com Tutti coloro che hanno sperimentato  l'immersione sotto il ghiaccio si dichiarano pronti a riprovare. Nel lago di Vonnes, a Châtel, a 1242 m, per esempio. I più audaci, tutti quelli che hanno già provato l'esperienza e amato le sensazioni che procura, si butteranno, sempre sotto l'occhio vigile di un istruttore, nei laghi Robert, a 2000 m d'altitudine a Chamrousse. www.divextreme.fr / www.chamrousse.com

Uno degli ultimi nati tra gli  sport estremi è lo snowkite, figlio del kitesurf. Per praticare lo snowkite, servono ampi spazi per prendere…il volo. Già, perchè si tratta proprio di volare. Bastano uno snowboard e un paio di sci. Poi, l'istruttore vi fornirà una sorta di aquilone (da cui il nome “kite”, aquilone in inglese) ed è la vela che vi porterà sulle pendici o su uno spazio  dolcemente degradante, seguendo il vento. Lo snowkite, insomma, è uno sport estremo piuttosto “tranquillo”.