Appuntamento nel Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

  • paesaggio di autunno- Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    paesaggio di autunno- Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Sycoparc

  • Il Fauna -Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Il Fauna -Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Photo Th Bichler - Best of Wandern.de

  • Etang de Hanau - Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Etang de Hanau - Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Photo Th Bichler - Best of Wandern.de

  • Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Photo Th Bichler - Best of Wandern.de

  • Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Photo Th Bichler - Best of Wandern.de

  • Wissembourg -Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Wissembourg -Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Photothèque PNR Vosges du Nord

  • Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Sycoparc - C Bayeur

  • Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord

    © Yvon Meyer

Appuntamento nel Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord 67290 La Petite Pierre fr

La ricchezza di paesaggi, la fauna, la flora, hanno giustificato nel 1975 la classificazione dei Vosgi del Nord come Parco naturale regionale. Grazie ai magnifici sentieri escursionistici, apprezzerete questa grande biodiversità. Secondo le stagioni, ritempratevi a contatto con questa natura tranquilla e preservata.

Rapporti privilegiati tra l'uomo e la natura hanno consentito una riconoscenza internazionale nel 1989 da parte dell’UNESCO come riserva di biosfera. Il patrimonio storico e le specificità architettoniche sono preservate e valorizzate. L’economia locale si basa su know-how tradizionali, come il vetro e il cristallo. 3 siti vetrai in attività con i più grandi produttori francesi attuali, vi svelano la magia del cristallo. Artisti contemporanei vi si fermano per creare e ispirarsi dagli antichi (Emile Gallé, René Lalique tra gli altri).

Da aprile ad ottobre, professionisti e appassionati locali vi danno appuntamento per scoprire i tesori nascosti dei Vosgi del Nord. L’aria buona vi invita a rilassarvi e fare una pausa nelle numerose pause golose. Tavole imbandite, ricette tradizionali, prodotti locali sono accompagnati da vini e crus d’Alsazia. Una vera e propria festa dei sensi!

Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord, premiato nel 2009 nel concorso EDEN sul tema “Turismo e Spazi protetti” è un sito unico concentrato su una vera a propria iniziativa sostenibile del turismo. Si estende su 133.000 ettari e 113 comuni e si colloca a cavallo tra Basso Reno (Alsazia) e la Mosella (Lorena).

Venite quindi a scoprire subito le ricchezze naturali culturali e storiche del parco, una Destinazione Turistica Europea di EccelleNza in Francia.

Alla scoperta del Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord !

  • Le escursioni a piedi - Best of wandern!
    Vengono proposti numerosi circuiti di escursioni a piedi per scoprire questo patrimonio naturale fuori dal comune.
  • Le stelle terrestri :  3 siti che svelano la magia del vetro e del cristallo:

    Il sito dell’antica vetreria di Meisenthal
    Questo sito emblematico dell’industria della Lorena ha visto nascere l’Art Nouveau vetraia grazie alle produzioni di Emile Gallé nel XIX° secolo.

    La grande Place, Museo del Cristallo della manifattura di San Luigi
    Divenuta la “Vetreria reale di San Luigi” sotto Luigi XV°, verrà ribattezzata “Cristalleria Reale” dopo la scoperta della formula del Cristallo alla fine del XVIII° secolo.

    Il Museo Lalique a Wingen-sur-Moder
    Questo museo punta a valorizzare il complesso delle opere di René Lalique.
  • Turismo naturale, per ritemprarsi
    Scoprite in bici o in altro modo la natura di questo paese segreto.

    La Grange aux Paysages d’Alsace Bossue a  Lorentzen
    Centro di educazione all’Ambiente e alla Cultura che propone animazioni, laboratori ed eventi su queste tematiche.

    Associazione “Les piverts” a  Lohr
    Lo scopo di questa associazione è quello di sensibilizzare ed educare il pubblico di ogni genere alla ricchezza ed alla fragilità dell'ambiente e di avviare modifiche di comportamenti.

    L’éthic étape “La vita in verde” a Neuwiller les Saverne
    Un luogo per ritemprarsi e condividere i valori forti dello sviluppo sostenibile e di qualità di vita “in verde”.

    L’éthic étape del Liebfrauenberg a Goersdorf
    Un luogo di qualità in uno spirito solidale e responsabile.
  • Turismo di memoria

    I castelli:

    Una trentina di roccaforti vestono i picchi e le rocce scoscese dei Vosgi del Nord; luoghi di residenza e di guarnigione, pensati per essere luogo di arretramento e difesa, furono teatro di numerose guerre feudali.

    Castello di Fleckenstein a Lembach
    Visitare una roccaforte, testimone di 9 secoli di storie europee. Possibilità di escursioni a piedi intorno al castello.

    Castello di Lichtenberg
    Castello di ieri e di oggi. Un programma di ristrutturazione è stato creato per far rivivere i luoghi. Quando l’architettura contemporanea si mescola con i metodi tradizionali di restauro. Un modo di integrare il castello al nostro secolo.

    Castello della Petite Pierre
    Castello feudale, ampiamente modernizzato da Vauban nel XVII° secolo. Fu un punto strategico tra il passaggio dell'Alsazia e della Lorena. Oggi la Maison du Parc ha preso possesso dei luoghi.

    Il castello di Rohan a Saverne
    Antica residenza dei vescovi di Strasburgo, il castello di Rohan ospita ora un museo che ritraccia il prestigioso passato della città di Saverne.

    Le opere della Linea Maginot

    La linea Maginot è una linea di difesa che è stata costruita tra le due guerre e porta il nome del ministro della guerra dell’epoca, André Maginot. A quell’epoca sono stati costruiti 108 forti lungo la linea Maginot che si estende dal Nord della Francia al Mediterraneo.

    Opera del Forno da calce a Lembach
    Il Forno da calce fu costruito nel 1930 e 1935. Deve il suo nome ad un forno da calce che era in attività nelle prossimità.

    Opera del Simserhof
    Situato nel paese di Bitche, il Simserhof è una delle più importanti opere di artiglieria della Linea Maginot.

    Casamatta di Dambach-Neunhoffen
    Situata nella regione di Niederbronn les Bains, la sua principale missione fu quella di proteggere e vietare l’accesso alla vallata del Schwarzbach, Un circuito pedestre consente di vedere i diversi impianti e le costruzioni della linea Maginot  attraverso la vallata.

    Siti e musei militari


    Cittadella di Bitche
    Costruita da Vauban nel XVII° secolo per la sua posizione strategica. Potrete scoprire tra le altre cose un percorso cinematografico che vi farà rivivere l’eroica resistenza della fortezza assediata nel corso della guerra del 1870.

    Museo del sigillo alsaziano
    Situato alla Petite Pierre, questo museo vi farà sfogliare le pagine della storia dell’Alsazia e dell’Europa attraverso sigilli, stendardi e blasoni.

    Museo storico militare e Erckmann-Chatrian a  Phalsbourg
    Questo museo ha una tripla vocazione: far scoprire il museo storico e militare della città, far conoscere meglio gli scrittori Erckman e Chatrian, autori de l’Ami Fritz e ritracciare la vita quotidiana degli abitanti del paese di Phalsbourg.

    Museo della battaglia del 6 agosto 1870 a Woerth
    Un museo interamente dedicato a questa battaglia del 6 agosto, chiamato anche “battaglia di Reichshoffen”, che avrà come conseguenza l'annessione dell'Alsazia e la Lorena alla Germania per 48 anni.

Fissate la data ! 

Tutto l’anno ci sono esposizioni e spettacoli: musica, teatro o festival letterario e nel periodo di Natale potrete rivivere il carattere tradizionale dei mercati natalizi.

Accesso

In treno :
Linea Parigi Strasburgo, le stazioni TGV di Sarrebourg, Saverne, Strasburgo e sulla linea Parigi – Francoforte via Sarrebruck, la stazione TGV di Forbach e Sarrebruck (D)
Linea TER Strasburgo - Sarreguemines - Sarrebruck (poi Lussemburgo) via Ingwiller e Diemeringen
Linea TER Strasburgo – Haguenau - Bitche via Niederbronn les Bains
Linea TER Strasburgo – Haguenau - Wissembourg – Neustadt (D) (prolungamento verso Landau, Francoforte e verso Karlsruhe Mannheim in Germania)
In autostrada :
A4 – E25 Parigi – Strasburgo: uscite Sarreguemines, Sarre-Union, Phalsbourg, Saverne e Hochfeslden.
In aero :    
Aeroporto più vicino: Strasbourg international  - Aerodromi: Sarre-Union e Haguenau, Saverne e Wissembourg.

Contatti e link utili

Vi sono numerosi punti di informazione all’interno del parco che potranno darvi informazioni sulla destinazione :

  • Il Parco naturale regionale dei Vosgi del Nord
    Maison du Parc  - 67290 La Petite Pierre
    Tel. +33 (0)3 88 01 49 59
  • Niederbronn les Bains e la sua regione
    Ufficio del Turismo  - 67110 Niederbronn les Bains.
    Tel. +33 (0)3 88 80 89 70
  •  Pays de la Petite Pierre
    Ufficio del turismo - 67290 La Petite Pierre
    Tel. +33 (0)3 88 70 42 30
  • Pays de Bitche
    Ufficio del turismo  - 57230 Bitche
    Test Center Best of Wandern “il migliore delli escursioni”
    Tel. +33 (0)3 87 06 16 16
  • Pays de Hanau et Val de Moder
    Ufficio del turismo  - 67340 Ingwiller
    Tel. +33 (0)3 88 89 23 45

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere

Nei dintorni