Alain Ducasse in Plaza Athénée: la natura al primo posto

By Avec Relaxanews | Published on 28 gennaio 2015
  • Alain Ducasse vuole offrire una cucina più sana

    Alain Ducasse vuole offrire una cucina più sana

    © AFP PHOTO / FRANCOIS GUILLOT

  • Entrando nella sala, uno spazio delimitato dalla parte convessa di 3 strutture in acciaio. Ognuna isola un tavolo.

    Entrando nella sala, uno spazio delimitato dalla parte convessa di 3 strutture in acciaio. Ognuna isola un tavolo.

    © Pierre Monetta

Alain Ducasse in Plaza Athénée: la natura al primo posto 25, avenue Montaigne 75008 Paris fr

Chiuso per quasi un anno per lavori di ristrutturazione, il famoso ristorante, che aveva già 3 stelle prima della chiusura, riapre lunedì 8 settembre.

Ormai (quasi) finita la carne e lasciando spazio al pesce, un desiderio di “naturalezza” è difeso dal suo emblematico chef, Alain Ducasse.

La nuova versione del Plaza Athénée proporrà una cucina basata su una trilogia: pesce, verdure e cereali.
Lo chef multi-stellato ambisce a nutrire i suoi ospiti in modo più sano e rispettando l’ambiente.

Si spiega: "Nutrirsi in modo più sano e naturale è oggi un’aspettativa e una necessità che è tempo di portare nel campo della haute cuisine".
Di conseguenza, Alain Ducasse ha deciso di servirsi di prodotti “eccezionali” glorificati, ma in semplicità.

Lo chef vuole anche celebrare questi prodotti detti “modesti”.
“Per me, non è una costrizione. E’ un mondo di sapori nuovi che propongo ai miei clienti di esplorare” si giustifica.

Tutti i piatti di pesce proposti proveranno da attività di pesca sostenibile e varieranno a seconda della stagione, poiché ciascuno di essi si consuma in un momento preciso dell’anno.

Stesse esigenze di qualità per le verdure e i cereali, coccolati da piccoli produttori locali.
La frutta e la verdura del Plaza proverranno dai giardini del Castello di Versailles.
Alain Baraton, capo giardiniere di Trianon e del Gran Parco di Versailles e Alain Ducasse hanno creato dei collegamenti per permettere ai clienti del Plaza di scoprire i prodotti coltivati esclusivamente per loro
.

Matrimonio di sapori in cucina

Nei piatti, i gastronomi potranno godere di incontri inaspettati. “Il dolce profumo del melone” di Piolenc con i sapori marini dell’aragosta blu delicatamente affumicata, il sapore dei pomodori in salamoia del giardino della Regina incontra la dolcezza del tofu di “sesamo”, racconta il Plaza.

Nel corso dell’anno, ad esempio, lo chef servirà il rombo, che è un prodotto nobile, con i ceci, considerati invece più modesti.

Lo chef pasticciere Michaël Bartocetti, giocherà con gli stessi contrasti: tre varietà di limoni interi, dragoncello e mandorle fresche sono combinati con l’alga di Kombu iodata, mentre il lampone della Vandea accompagna l’ibisco e la barbabietola.

E Alain Ducasse va ancora più lontano.

Egli infonde nella sua cucina accenti di stile giapponese. E per fare ciò, ha invitato Toshio Tanahashi, uno dei pochissimi cuochi al mondo in grado di padroneggiarsi nella cucina shojin, che utilizza solamente verdure e cereali. Ha condiviso il suo savoir-faire con Romain Meder, executive chef, e il suo team.

È dedicato spazio anche alla cucina senza glutine, dedicata alle persone allergiche, che lo chef non dimentica in quanto vuole soddisfare il maggior numero di clienti.

Per quanto riguarda i costi, gli ospiti spenderanno 380€ per il menù “giardino-marino” (bevande escluse) (a partire da 250€ alla carta).

Prenotazioni

Alain Ducasse au Plaza Athénée
Hôtel Plaza Athénée
25, avenue Montaigne
75008 Parigi, Francia
Tel. +33 (0)1 53 67 65 00
Fax. +33 (0)1 53 67 65 12

Cosa vedere

Calendario

Nei dintorni