Apertura della copia della grotta Chauvet il 25 aprile 2015

Published on 25 novembre 2014
  • Cheval gravé - Grotte Chauvet

    Cheval gravé - Grotte Chauvet

    © DRAC Rhône-Alpes - Ministère de la Culture et de la Communication

  • Bisonte in carboncino - Grotta Chauvet

    Bisonte in carboncino - Grotta Chauvet

    © Jean Clottes - Centre national de la préhistoire

  • Mano in ocra rossa - Grotte Chauvet

    Mano in ocra rossa - Grotte Chauvet

    © DRAC Rhône-Alpes - Ministère de la Culture et de la Communication

Apertura della copia della grotta Chauvet il 25 aprile 2015 6 Cours du Palais 07000 Privas fr

La copia della grotta Chauvet, entrata lo scorso 22 giugno nel Patrimonio mondiale Unesco, aprirà le porte al pubblico il 25 aprile 2015 nel sud dell’Ardèche.

I primi 10 000 biglietti sono già in vendita in rete. Affrettati per essere tra i primi visitatori!

La costruzione della copia, chiamata "Caverna di Pont-d'Arc", è in fase avanzata. Una volta terminata, la caverna sarà collocata sulle alture di Vallon-Pont-d'Arc (Ardèche), più precisamente al Razal, sito di 29 ettari tra i boschi, a 5 km dalla vera grotta.

Questo fac-simile deve riprodurre, in uno spazio limitato di 3 000m², l’originale con i suoi 1 000 disegni, tra cui centinaia di figure di animali. Si permetterà così al pubblico e agli appassionati di scoprire un bestiario eccezionale di 36 000 anni fa, preservando le pitture rupestri originali.

Tra le specie da scoprire, incise o disegnate abilmente dall’uomo di Cro-Magnon usando polvere di carbone di legna sul fondo bianco della parete, i visitatori potranno ammirare orsi, rinoceronti lanosi, mammut, felini, tra cui molti leoni, un gufo…

Oltre alla ricostruzione millimetro per millimetro della grotta Chauvet, la caverna ospiterà un centro di scoperta, un polo pedagogico, uno spazio eventi, uno spazio ristoro e si avvarrà di inedite tecniche scenografiche.

Parallelamente allo sviluppo della Caverna, verrà attrezzato il Pont d'Arc, l’immenso arco naturale situato accanto alla grotta originale. Questa attrazione naturale, porta d’ingresso alle gole dell’Ardèche, con i suoi 54 metri di altezza e 59 di lunghezza, fa parte del Patrimonio nazionale. dal 1982.

Related videos

 
 

Sponsored videos

 
 
 
 

Cosa vedere