Passeggiata a Arles, tra esposizioni e guinguette alla moda

Published on 04 settembre 2017
  • LUMA Arles

    LUMA Arles - © DR

    LUMA Arles

    LUMA Arles - © DR

  • Il mercato di Arles

    Il mercato di Arles - © DR

    Il mercato di Arles

    Il mercato di Arles - © DR

  • Le Chiringuito di Arles

    Le Chiringuito di Arles - © DR

    Le Chiringuito di Arles

    Le Chiringuito di Arles - © DR

  • La Fondazione Vincent Van Gogh

    La Fondazione Vincent Van Gogh - © DR

    La Fondazione Vincent Van Gogh

    La Fondazione Vincent Van Gogh - © DR

  • Sorbets de Soleileis

    Sorbets de Soleileis - © Ijubaphoto - IstockPhoto

    Sorbets de Soleileis

    Sorbets de Soleileis - © Ijubaphoto - IstockPhoto

  • Libreria Actes Sud a Arles

    Libreria Actes Sud a Arles - © DR

    Libreria Actes Sud a Arles

    Libreria Actes Sud a Arles - © DR

  • La Roquette a Arles

    La Roquette a Arles - © DR

    La Roquette a Arles

    La Roquette a Arles - © DR

  • I quais del Rodano

    I quais del Rodano - © Benkrut - IstockPhoto

    I quais del Rodano

    I quais del Rodano - © Benkrut - IstockPhoto

  • I cocktail dell'Hôtel Atrium a Arles

    I cocktail dell'Hôtel Atrium a Arles - © Ezhukov - IstockPhoto

    I cocktail dell'Hôtel Atrium a Arles

    I cocktail dell'Hôtel Atrium a Arles - © Ezhukov - IstockPhoto

  • La città antica di Arles

    La città antica di Arles - © SteveAllen - IstockPhoto

    La città antica di Arles

    La città antica di Arles - © SteveAllen - IstockPhoto

Passeggiata a Arles, tra esposizioni e guinguette alla moda Arles fr

E se la più bella galleria d’arte del mondo fosse una città della Provenza? Per tutta l’estate, fino al 27 settembre, gli Incontri Fotografici ci invitano a esplorare le bellissime vie di Arles.Tra mostre e cocktail, mercati tradizionali e piccoli locali con annessa pista da ballo, la vostra passeggiata è solo all’inizio.

Per vedere l’Arles del futuro: LUMA Arles

Questo vecchio parco delle officine SNCF è in piena trasformazione, per accogliere alcune delle mostre più significative degli Incontri. Sotto lo sguardo della torre argento di Frank Gehry, potete esplorare il luogo al ritmo che preferite, prima di fare una pausa al caffè Réfectoire o al bar mordi e fuggi Nonante-neuf.
Boulevard Victor Hugo. 

Per svegliarsi come un abitante di Arles: il mercato del sabato mattina

3 km di banchi con prodotti della Provenza e della Camargue, da percorrere respirando i profumi a pieni polmoni. Se non avete ancora fatto colazione, è ancora meglio: fermatevi ad assaggiare le belle brioche del fornaio bio, la tapenade dello stand di fronte all’Hôtel Jules César, e i deliziosi smoothies del Café d’Autrefois.
Boulevard des Lices, tutti i sabato mattina

 Per rivisitare l’intramontabile: la Fondazione Vincent Van Gogh

Ogni anno questo museo presenta svariate tele del più geniale degli abitanti di Arles, mettendole a confronto con alcune opere contemporanee. Prima di andarvene, non perdetevi la terrazza, per un veloce selfie con il Mont Ventoux e i tetti di Arles sullo sfondo.
35ter rue du Docteur Fanton

Per assaporare l'effimero: Il Chiringuito di Arles

Questa estate, e solamente questa estate, questo locale pop-up con pista da ballo porta le sue musiche delle vacanze, i suoi cocktail e i suoi golosi tacos nel cuore della città e delle mostre. Perfetto per rilassarsi sfogliando il programma degli Incontri.
65 Boulevard Emile Combes, da luglio a settembre. 

Per resistere alla calura: i gelati di Soleileis

L’estate ad Arles è calda. Davvero molto calda. Per fortuna, la migliore gelateria della città si trova a due passi dal Punto Informazioni degli Incontri. La cosa più difficile resterà quella di scegliere tra la prugna selvatica, la mandorla amara e la pesca della vigna.
9 rue du Docteur Fanton

Per tuffarsi nei libri: la libreria Actes Sud

La mitica casa editrice qui non ha solo una libreria, ma anche un hammam, un ristorante orientale, un cinema… E, a due passi, la Chapelle du Méjan, luogo collegato agli Incontri e che propone ogni estate una mostra fotografica di qualità.
23 place Nina Berberova

Per una passeggiata Street Art*: la Roquette

Partite dalla place Genive e lasciate che questo incantevole quartiere dall’aria popolare vi faccia smarrire nelle sue viuzze. Incontrerete forse i cuori di Beni, gli occhi di Cyklop o le celebri stampe di Miss.Tic. Per la gioia del vostro account Instagram.

Per un picnic al tramonto: gli argini del Rodano

Quando comincia a calare la sera, le sponde del Rodano aspettano soltanto voi, alcuni amici e una bottiglia di vino bianco fresco di Les Baux de Provence… La luce è sublime, la temperatura si fa più clemente e il cielo si tinge di rosa. Magico.

Per un cocktail con vista: il rooftop** dell’Hôtel Atrium

Un indirizzo del tutto nuovo. Grigliate, cocktail, una piscina fiancheggiata da sedie a sdraio. È esattamente quello che vi occorre dopo una giornata di maratona fotografica.
1 rue Emile Fassin, tutte le sera a partire dalle 18.00.

Per una passeggiata notturna: la città antica

Al diavolo gli orari di visita… Scoprirete il Teatro antico e l’Anfiteatro romano in un modo diverso, quando cala la sera. Nell’ora in cui il cielo stende il manto della notte stellata, le antiche pietre si illuminano e la città si svela.

E poi?

Dove dormire: Notti di design all’Hôtel du Cloître (18 rue du Cloître) o notti mitiche al Nord Pinus (14 place du Forum)Dove mangiare: Una specialità della Camargue, come la “gardiane de taureau” (uno stufato di toro) al ristorante Les Filles du 16 (16 rue du Docteur Fanton) o delle tapas nippo-arlesiane al ristorante L’Ouvre-Boîte (22 rue du Cloître) 

 

*Arte di strada

Nei dintorni