Daniel Mazza, la sua Disneyland Paris