David Hockney al Centre Pompidou a Parigi

Da 21 giugno 2017 a 23 ottobre 2017

Related videos

 
 
David Hockney al Centre Pompidou a Parigi Voie Georges Pompidou 75004 Paris fr

Dal 21 giugno al 23 ottobre 2017, il Centre Pompidou presenta la mostra più completa mai dedicata all'opera di David Hockney. La mostra, nata in collaborazione con la Tate Britain di Londra e il Metropolitan Museum di New York, celebra gli 80 anni dell'artista. 

 

Attraverso più di 200 opere (dipinti, fotografie, incisioni, installazioni video, disegni, stampe), tra cui le più emblematiche (piscine, doppi ritratti, paesaggi monumentali, ecc.), la mostra ripercorre l'intero percorso artistico di David Hockney. Una mostra evento che seduce i visitatori e che ha ispirato il collettivo di street artist Le Mouvement. Grafici e pittori trasferito a loro modo su un muro di Parigi un'opera di David Hockney, il tutto sotto l'occhio della nostra telecamera (qui sotto il video). Un modo per rendere l'arte disponibile per tutti per le strade prima della visita al Centre Pompidou.

Dalla fotografia all'iPad

Questa presentazione inedita si ricollega all'interesse di Hockney per gli strumenti tecnici di produzione e riproduzione moderna delle immagini. "La creazione artistica è un atto di condivisione" afferma Hockney, il quale di volta in volta ha utilizzato strumenti diversi come la fotografia, il fax, il computer, le stampanti e, più di recente, l'iPhone e l'iPad.

Scoperte tecniche

La mostra si apre con le opere giovanili realizzate da Hockney alla scuola artistica di Bradford, sua città natale. Hockney scopre e assimila la versione inglese dell'espressionismo astratto elaborata da Alan Davie.

Dall'opera di Jean Dubuffet riprende uno stile (dei graffiti, dell'arte naïf, ecc.) che si coniuga con la sua idea di un'arte eloquente e universalmente accessibile.

Da Francis Bacon eredita invece l'audacia di un'espressione artistica che tratta in modo esplicito la questione dell'omosessualità. La scoperta dell'opera di Picasso lo persuade poi che un artista non può limitarsi a un unico stile. Non a caso una delle sue prime composizioni è intitolata "Dimostrazione di versatilità".

Immagini multiple

Riattualizzando la visione del cubismo, che riassume la visione di uno spettatore in movimento attorno al proprio soggetto, Hockney si munisce di un macchina Polaroid e assembla i suoi "joiners": immagini multiple che compongono un'unica figura. È così che prende vita "Perblossom Highway", insieme di più di cento fotografie che rappresentano altrettanti punti di vista.

Nel 1997, David Hockney torna nel Nord dell'Inghilterra, nei luoghi agresti della sua infanzia. I suoi paesaggi integrano la complessità spaziale delle sue ricerche, reintroducendo lo spazio della prospettiva classica. 

Indirizzo

Centre Pompidou
Place Georges Pompidou
75004 Parigi

  • David Hockney : A bigger splash 1967

    © Tate

    David Hockney : A bigger splash 1967

    © Tate

Sponsored videos

 
 
 
 

Articoli correlati

Cosa vedere

Nei dintorni