16 monumenti Unesco da scoprire

  • Castello di Azay-le-Rideau

    Castello di Azay-le-Rideau

    © © P.Berthé, CMN Paris

  • Palazzo del Tau, Reims

    Palazzo del Tau, Reims

    © © D. Bordes, CMN Paris

  • Conciergerie, Parigi

    Conciergerie, Parigi

    © © C. Rose, CMN, Paris

  • Sainte-Chapelle, Parigi

    Sainte-Chapelle, Parigi

    © © D.Bordes, CMN Paris

16 monumenti Unesco da scoprire

Dei 35 monumenti e siti francesi inseriti nel Patrimonio Mondiale dell'Unesco, 16 sono gestiti dal CMN, il Centro dei Monumenti Nazionali. Un numero di tesori perfetto da scoprire nel 2016!

 

I tre capolavori di Parigi 

Il nostro tour inizia a Parigi, con 3 monumenti d’eccellenza. Per un panorama unico sulla città, d’obbligosalire sulle Torri della Cattedrale di Notre-Dame, capolavoro gotico, reso immortale da Victor Hugo: 422 gradini ricompensati da una vista imperdibile da 70 m (visite anche notturne, in luglio e agosto). Il cuore di Parigi rivela poi la Conciergerie, la prima residenza reale parigina, con le splendide sale gotiche e la parte trasformata in prigione dal 1370 (anche la regina Maria Antonietta è stata incarcerata qui). Fresca di restauri (ha riaperto nel 2015 dopo 7 anni di lavori), la Sainte-Chapelle, altro capolavoro gotico. Imperdibili le vetrate, un complesso unico di 1.113 scene.

Le grandi Cattedrali

Attorno a Parigi, una corona di cattedrali da record: a Nord-Est, in Piccardia, la Cattedrale di Amiens, XIII secolo, è la più grande cattedrale gotica di Francia, oltre 7.000 mq, facciate che sono pizzi di pietra e la guglia del campanile che culmina a 112,70 m! Stessa epoca e stesso stile per un’altra cattedrale-capolavoro, Chartres, 95 km a Sud-Ovest di Parigi, con il complesso di vetrate più grande del mondo: 2.600 mq! Salire sulle torri gotiche è uno spettacolo e regala un panorama unico… Altrettantospettacolare la cattedrale di Bourges, capitale del Berry, con la panoramica Torre Nord e le tombe della cripta, oltre alla facciata più grande, 40 m.

La consacrazione dei Re

In Champagne-Ardenne, a Reims, imperdibile la cattedrale della consacrazione dei re, capolavoro gotico: qui sono stati incoronati 32 sovrani di Francia per quasi mille anni, da Ugo Capeto nel 987 a Carlo X nel 1825.Esperienza unica la salita sulle torri, per una scoperta insolita dell’architettura gotica e della città dall’alto. Legato alla cerimonia della consacrazione anche il vicino Palazzo del Tau, residenza arcivescovile, dove alloggiavano i re prima dell’incoronazione.

Dalla Normandia alla Valle della Loira, due gioielli 

L’Abbazia di Mont Saint-Michel, ai confini fra Bretagna e Normandia, luogo magico circondato dalle maree e straordinaria architettura medievale, è stato uno dei primi siti inseriti dall’Unesco nel Patrimonio Mondiale e quest’anno celebra 1.050 anni! È circondato dall’acqua, in questo caso quella di un fiume, l’Indre, anche il Castello di Azay-le-Rideau, nel cuore della Touraine, costruito su un isolotto, un gioiello del Rinascimento francese. Il restauro completo si concluderà nel 2017, ma il castello continua ad essere aperto alle visite.

Un viaggio nella storia nel Sud della Francia 

Si comincia dal centro di Bordeaux, con la torre campanaria staccata dalla Cattedrale Saint-André: la Tour Pey-Berland, costruita fra il 1440 e il 1446: 229 gradini per salire a 50 m e godersi un panorama totale della città. A una trentina di km, da non perdere l’Abbazia de la Sauve-Majeure, capolavoro romanicodell’Anno Mille, tappa del Cammino di Santiago. Un tuffo nella Prestoria in Dordogne, a Les Eyzies, nella Valle della Vézère, con 8 grotte preistoriche dipinte e poi di nuovo nel Medioevo dei castelli con la spettacolare cittadella fortificata di Carcassonne, due cinte di mura e 53 torri, restaurata da Viollet-le-Duc. Ritorno al romanico con il chiostro della Cattedrale di Le Puy-en-Velay, fra i vulcani dell’Alvernia, con gli archi policromi e gli splendidi capitelli scolpiti. Gran finale alla piazzaforte di Mont-Dauphin, imponente cittadella di montagna costruita da Vauban, il famoso architetto militare del ReSole, alla fine del ‘600.

 

Maggiori informazioni

Destinazioni